Stampa
In: AMBIENTE

10 03 fonti milioni promesseNOCI (Bari) - L’acqua è un diritto fondamentale. Da quando una multinazionale belga ha impiantato un enorme allevamento bovino in una zona pari in grandezza al Salento, i corsi d’acqua si sono irrimediabilmente inquinati. Siamo nella regione del Congo centrale, a Conzo Kimpanzu. E’ qui, nella savana africana, che “Milioni di Promesse O.N.L.U.S” ha fatto scavare e captare sorgenti per portare acqua pulita agli abitanti dei villaggi: l’acqua simbolo di vita, l’acqua che salva bambini e adulti dalle malattie.

Dal 2012 a oggi sono 8 le fonti d’acqua realizzate nei villaggi di Kibulu (2012), Kongo e Zunzu (2013), Kikomba (2014), Yanga (2015), Zulumongo e Kimata (2016), Nsangi (2017). Queste sono molto distanti tra loro e vanno mantenute e pulite costantemente. E’, quindi, necessario un mezzo di trasporto (una motocicletta andrebbe bene) che permetta al personale specializzato di raggiungerle. Le fonti, però, non sono abbastanza: sono 25 ancora i villaggi senza acqua pulita e che necessitano di sorgenti.

Una delle priorità della raccolta fondi invernale di Milioni di Promesse, infatti, sarà proprio quella di costruire altre tre fonti, realizzabili unicamente durante la prossima stagione secca (gennaio/febbraio), e acquistare una motocicletta, che permetta di manutenere le fonti esistenti. Noi tutti possiamo contribuire, con il 5X1000 all’associazione, partecipando alle attività promosse sul territorio o con donazioni dirette e volontarie, per mantenere questa promessa: ridare acqua e vita a chi le abbiamo tolte.

“Milioni di Promesse O.N.L.U.S” è una associazione che dal 2005 opera prevalentemente nel Congo Centrale, in collaborazione con i volontari di APMQ a Mbanza-Ngungu (cittadina congolese) realizzando i progetti che, grazie alla cittadinanza e a privati, riesce a finanziare. In questa rubrica, Milioni di Promesse racconterà a Noci24.it quali sono i progetti avviati, il loro stato di avanzamento e quali sono le “milioni di promesse” ancora da mantenere.