Stampa
In: Tutela e rispetto

Palazzi Giulia Il GabbianoNOCI (Bari) – E’ stata stipulata in data 1 giugno 2016 con la delibera di Giunta n° 66 la convenzione tra il Comune di Noci e l’associazione di protezione civile “Il Gabbiano” per attività AIB (Anti Incendio Boschivo). Nella  delibera, approvata all’unanimità dai componenti  della Giunta comunale, si evidenziano le attività proposte dell’associazione sopracitata tra cui interventi di preallarme (ad esempio l’individuazione di situazioni a rischio), l’effettuazione di interventi di verifica del territorio in occasione di intensi eventi atmosferici, soccorso alle famiglie più isolate ecc.

Inoltre sono previste collaborazioni per attività antincendio boschivo previo l’utilizzo gratuito del mezzo pick-up e del mezzo autobotte in dotazione all’amministrazione comunale. La stessa corrisponderà inoltre all’associazione € 5.000 per contributo spese annuo. Per conoscere meglio le iniziative dell’associazione abbiamo intervistato la presidente Giulia Palazzi (in foto).

Presidente, innanzitutto può inquadrare meglio le attività svolte dall'associazione che presiede?

“L’associazione svolge attività di protezione civile, ossia attività di prevenzione, intervento e salvaguardia del patrimonio paesaggistico, architettonico ed in particolare la nostra specializzazione verte sulle attività di antincendio boschivo e idrogeologico con l’ausilio di soci volontari formati e specializzati”.

In cosa consisterà la collaborazione con il Comune sancita dalla delibera di Giunta n°. 66 del 1/06/2016?

“L’amministrazione comunale ha contattato tutte le associazioni di protezione civile affinché quest’ultime offrissero  la loro disponibilità. Come presidente ho comunicato tale disponibilità nelle attività di Aib e a seguito si è proceduto con la stipula di convenzione.  La collaborazione prevede la pulizia del bosco comunale Giordanello a prevenzione di incendi con la realizzazione di fasce tagliafuoco e pulitura dello stesso rendendolo fruibile a tutti i cittadini in quanto struttura ben attrezzata. La convenzione prevede inoltre la collaborazione per le attività di intervento in caso di incendi boschivi presenti sul nostro territorio e colgo l’occasione per comunicare a tutti i cittadini i numeri utili da effettuare in caso di avvistamento incendi: 115 Vigili del Fuoco;  1515 Corpo Forestale;  080 580 2208 sala operativa unificata permanente della Regione Puglia”.

Perche, secondo lei, è importante il servizio di protezione civile per un paese? 

“Il sistema di protezione civile è importante per il paese a salvaguardia del decoro paesaggistico, architettonico, del nostro territorio attraverso il contributo umano e tecnico a mezzo degli associati volontari nelle attività di previsione, prevenzione  e soccorso in materia di calamità, ovunque si richieda la necessità dell’ intervento. Non basta essere volontari  nelle attività  di protezione civile bisogna anche essere formati ed ecco il nostro aggiornamento periodico nelle materie delle attività suddette. La protezione civile siamo anche tutti noi ecco il perché la realizzazione di attività tese a creare una nuova coscienza di protezione civile a tutta la cittadinanza quale l’App meteo allarme”.

A tal proposito, lei è inoltre responsabile dell'app meteo del Comune sopracitata: può spiegarci brevemente tutte le funzionalità di questa tecnologia e i vantaggi derivati dal suo utilizzo?

“L’app è uno strumento  che serve alla cittadinanza affinché questo ultima non si senta abbandonata a se stessa in caso di emergenza e pertanto abbiamo pensato ad un messaggio di allerta omogeneo e contestuale affinché  tutti siano a conoscenza in previsione e in itinere di quello che sta accadendo in situazioni emergenziali e quale comportamento adottare affinché la gente faccia diminuire quel senso di disorientamento, tipico delle emergenze, faccia aumentare il senso di consapevolezza dell’evento e vada a minimizzare il rischio in cui tutte le forze istituzionali sono chiamate ad intervenire. Un sistema di protezione civile funziona solo in base alla tempestività delle comunicazioni e alla qualità dell’informazione che si basa sulla attendibilità della fonte e puntualità di contenuti”.

Come può un cittadino diventare membro di un'associazione di protezione civile e prestare il proprio lavoro per il bene pubblico?

“Chiunque volesse entrare a far parte di questa realtà rendendosi utile alla cittadinanza e al nostro territorio  può contattare la mia associazione attraverso i seguenti recapiti telefonici: 3456030364 o inviate una mail all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le nostre attività  sono tese a realizzare una società eco compatibile che faccia della difesa e della salvaguardia dell’ambiente un architrave del proprio modello di sviluppo. Ricordo la frase di Albert Einstein  "la maturità comincia a manifestarsi quando sentiamo che la preoccupazione per gli altri è più grande di quella per noi stessi".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA