Stampa
In: Tutela e rispetto

01 06 kit differenziataNOCI (Bari) - Parte la formazione e informazione sulla raccolta differenziata specifica per le utenze non domestiche nel Comune di Noci. Navita s.r.l., società che gestisce la raccolta nell'Aro Ba6, dedica grande attenzione all'attività di formazione e informazione ritenendo che per raggiungere dei buoni risultati sia necessario mettere in campo una serie di azioni. Al di là di un'ottima gestione del servizio, è necessario investire tempo e risorse nella formazione.


A tal fine, Navita ha organizzato in collaborazione con il Comune di Noci, una serie di incontri con i cittadini e con le utenze non domestiche sulla raccolta differenziata e sta completando un ciclo di incontri nelle scuole per aiutare i più giovani a riconoscere e differenziare correttamente i rifiuti.
Considerata la complessità della materia, Navita ha inteso organizzare due incontri di formazione specifica al fine di entrare nel dettaglio delle modalità di conferimento dei rifiuti per le utenze non domestiche secondo la normativa vigente.

Tali incontri di informazione e formazione, saranno tenuti dall'ing. Rosa Clemente, esperta in materia di ambiente, e si terranno i giorni 15 e 22 febbraio dalle ore 15.30 alle 17.30 nell'aula consiliare del Comune di Noci. La prima data del 15 febbraio è rivolta agli elettricisti e a chi svolge attività di smaltimento RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), la seconda, del 22 febbraio, è destinata ai commercianti e alle altre utenze non domestiche.

"Senza una capillare attività di informazione e formazione - ha spiegato Francesco Roca, amministratore unico Navita - non avremmo raggiunto il 73% di raccolta differenziata a soli tre mesi dall'avvio del servizio. Influire sullo stile di vita dei cittadini e modificare abitudini consolidate negli anni, non è semplice, ma sono convinto che tali giornate siano necessarie per raggiungere i risultati attesi. Pe far funzionare il servizio di raccolta dei rifiuti è necessario mettere in campo tutte le forze. Chiediamo quindi a tutte le utenze non domestiche di collaborare perché il servizio di raccolta differenziata migliori non solo per il Comune ma anche per l'ambiente e per il territorio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA