Stampa
In: Tutela e rispetto

11 16ilbosacodelleborracceNOCI (Bari) - Un albero per ogni borraccia venduta, con lo scopo di realizzare il Bosco delle borracce, e un’open day per stare insieme, condividere e fare comunità a contatto con la natura.

Prendersi cura è il concetto intorno al quale le associazioni nocesi Brigate per l’ambiente, Zoe e Masseria Cultura hanno fatto rete per promuovere il progetto Il bosco delle borracce, in occasione della Giornata nazionale degli alberi. Contemporaneamente il progetto è inserito nell’elenco delle iniziative italiane in occasione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, che si tiene dal 16 al 24 novembre.

L’idea del Bosco delle borracce è nata per evitare l’utilizzo di bottigliette in plastica usa e getta, che spesso vengono abbandonate ai bordi delle strade o finiscono in mare, promuovere il consumo di acqua pubblica, favorire l’inclusione sociale, aumentare il verde a disposizione della nostra comunità.

E’ notorio l’impegno di Brigate per l’ambiente a favore del territorio, sui temi del riciclo, dell’abbandono dei rifiuti e dell’economia circolare in generale, altrettanto conosciuta è la capacità delle mamme dell’associazione Zoe di lavorare per l’inclusione sociale di ragazzi con disabilità. Masseria Cultura, invece, è una nuova realtà associativa con sede in una antica masseria su via vecchia Massafra, costituita da un gruppo di giovani artisti che hanno a cuore la pratica sociale della cultura, vivendo e facendo rivivere una masseria.

Il meccanismo è semplice: la borraccia, in acciaio inox doppia camera, da 500 ml, ha un costo di 12 euro. Per ogni borraccia venduta le associazioni si impegnano a piantare un albero che l’Arif Puglia ha messo a disposizione dell’iniziativa. Gli alberi saranno piantumati il 21 novembre presso Masseria Cultura in occasione della Giornata nazionale dell’albero, durante un open day dove chiunque potrà partecipare, aiutare a piantare gli alberi, visitare la masseria, confrontarsi o, semplicemente, stare in compagnia.

A fine giornata, se ce la faremo, avremo messo a dimora tante piante quante borracce avremo venduto. La zona interessata all’intervento di riforestazione sarà quella che chiameremo Il Bosco delle borracce.
L’ora d’inizio è fissata alle 10 e si andrà avanti fino alle ore 17 con pausa pranzo frugale a friselle, pomodori e cicorielle selvatiche cucinate al momento. Chi vorrà potrà portare qualcosa da casa e metterlo in comune. Da non dimenticare il vino, quello buono.
Chiunque è interessato ad acquistare una borraccia può mettersi in contatto con le associazioni o partecipare all’open day del 21 novembre. L’indirizzo di Masseria Cultura è: Strada vicinale Massafra, n° 209, nei pressi di masseria Torre Abbondanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA