Stampa
In: Notizie da fuori città

carabinieri 33BARI - A seguito delle intese raggiunte in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e nell’ambito dei conseguenti servizi di controllo del territorio da parte di tutte le Forze di Polizia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno messo in campo un articolato dispositivo di prevenzione con decine di uomini e mezzi impegnati nell’arco delle 24 ore, nelle principali piazze del centro cittadino, nel quartiere murattiano e in prossimità delle spiagge cittadine.

L’obiettivo è prevenire e reprimere lo spaccio di stupefacenti, specie tra le piazze Aldo Moro e Umberto I, i furti ai danni di esercizi commerciali del centro, in particolare quelli commessi con il metodo delle spaccate, e i furti ai danni di bagnanti sulle spiagge, in particolare quella di Pane e Pomodoro.

Così, nell’ambito dell’attività di contrasto allo spaccio di droga nella città di Bari, intensificata negli ultimi giorni dai Carabinieri, un 25enne è stato arrestato, perché trovato in possesso di dosi di cocaina, di eroina e di hashish, nonché di denaro in contanti ritenuto provento dell’attività illecita. Un 36enne, disoccupato, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato perché, controllato in strada, alla vista dei militari, avrebbe cercato di disfarsi di un involucro contenente 93 grammi di hashish, mentre una 25enne, nel corso di una perquisizione domiciliare, sarebbe stata sorpresa mentre tentava di occultare in una fioriera un panetto da 100 grammi di hashish.  Un altro 23enne, già agli arresti domiciliari, è stato trovato in possesso, tenuti in casa, di oltre 34 dosi di sostanza stupefacente di diverso tipo e di una pistola cal. 7,65 priva di matricola. Inoltre, occultati nei giardini di piazza Umberto I, sono stati rinvenuti e sequestrati a carico di ignoti, una tronchese, un i-phone di verosimile provenienza illecita e alcuni grammi di marijuana. Ancora, sono stati segnalati alla Prefettura 2 assuntori di sostanza stupefacenti, mentre durante i servizi dedicati alla circolazione stradale, sono stati controllate decine di persone, nonché elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada.

Oltre alla costante attività di pattugliamento del centro di Bari, specie in orario notturno, sono costanti anche i servizi preventivi in prossimità delle spiagge, in particolare quella di Pane e Pomodoro, nell’ambito dei quali i Carabinieri hanno sventato, in due diverse occasioni, il furto di una borsa, asportata a un bagnante e il furto di un’autoradio da una macchina parcheggiata nello spiazzo antistante alla spiaggia. Inoltre, in piazza Umberto I, un altro soggetto è stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato poco prima sempre sulla spiaggia di “Pane e Pomodoro”.   

È importante evidenziare che i procedimenti che riguardano le persone arrestate e denunciate, le cui responsabilità dovranno essere accertate nel corso dei successivi giudizi in contraddittorio tra le parti, sono nella fase delle indagini preliminari.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA