Stampa
In: Notizie da Noci

08 20 furto finestraNOCI (Bari) - Nuova ondata di furti a Noci. Nei giorni a cavallo del ferragosto, complice il clima di vacanze che spinge i cittadini a lasciare incustodite le proprie abitazioni, i ladri sono tornati in azione mettendo a segno una serie di furti sia negli appartamenti che nelle villette. Tra le vittime dell’ondata ferragostana anche la famiglia dell’ex assessore, oggi consigliere comunale, Giuseppe Notarnicola. Proprio il giorno di ferragosto, mentre il consigliere era al mare con la famiglia, i ladri sono entrati in azione saccheggiando la villetta di proprietà.

Secondo quanto ricostruito dai militari dell’arma che stanno conducendo le indagini per risalire agli autori del furto e dalla stessa vittima, i topi d’appartamento avrebbero dapprima sabotato il sistema di allarme della villa, poi si sarebbero introdotti nella struttura. Un lavoro pulito e certosino che non avrebbe causato danneggiamenti oltre l’effrazione, ma che ha fruttato molto alla mano rapinatrice. Spariscono dall’abitazione gioielli di famiglia, abiti e accessori di alta moda. Un bottino per svariati migliaia di euro.

Il modus operandi induce a pensare che in questa circostanza ad agire non sia stato il classico gruppo di malviventi provenienti dall’est europeo che in più occasioni tutte le forze dell’ordine hanno arrestato ed assicurato alla giustizia, ma un gruppo di professionisti del settore. Questi non solo hanno scelto con cura gli oggetti da rubare, ma sono anche riusciti a riconoscere i preziosi "veri" dalla classica bigiotteria.

«Ciò che mi ferisce di più – spiega il consigliere Notarnicola – è che sono riusciti ad entrare in casa. La considero una violenza non solo a me stesso ma a tutta la mia famiglia». Dello stesso avviso devono essere i componenti di una famiglia residente in via Elio Vittorini. Lunedì sera alcuni topi d’appartamento sono entrati nella loro abitazione al secondo piano ed hanno fatto razzia anche qui di preziosi e contanti. Per entrambe le circostanze sono a lavoro i carabinieri della stazione locale coordinati dal Luogotenente Mar Lorenzo Zaccaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA