Stampa
In: Notizie da Noci

10 21 angelobrunoisolitiignoti2NOCI (Bari) – È andata in onda su Rai 1, giovedì 19 ottobre, la puntata del programma tv “I Soliti Ignoti” che ha visto la partecipazione del nocese, Angelo Bruno.

“I Soliti Ignoti” è il programma televisivo condotto da Amadeus, trasmesso dalla rete Rai subito dopo il Tg1, come format d’intrattenimento, prima della programmazione serale.
Il format prevede che il concorrente, una volta presentati gli indizi, per lo più legati al lavoro dei personaggi ignoti, debba esser in grado di associare all’ ignoto la sua caratteristica. Ogni identità indovinata permette di accumulare un montepremi, che potrà esser vinto solo se il concorrente indovini di chi è il “parente misterioso”.
10 21 angelobrunoisolitiignotiAngelo Bruno, operaio nocese, ha partecipato come concorrente, indovinando l’identità di ben sei concorrenti su otto e giungendo alla fase finale del gioco con un montepremi di 145.000€. Durante la serata, Amadeus si è complimentato con il concorrente per esser stato il primo nella storia de “I Soliti Ignoti” a non aver utilizzato tutti gli indizi bonus e gli incontri ravvicinati messi a disposizione del concorrente, per agevolarne la risposta.

Nell’ultima parte del gioco, nel momento in cui Bruno avrebbe dovuto indovinare il parente misterioso, aggiundicandosi il montepremi di 72.500€, dimezzato per aver chiesto aiuto alla produzione, ha fallito il colpo, sbagliando l’associazione e dovendo rinunciare al premio finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA