Stampa
In: Notizie da Noci

11 01 Domenico Tinella vince lo Start cup puglia con AdamsHand 2NOCI (Bari) – Domenico Tinella (4° a partire da destra in foto) ,nocese e laureando in ingegneria meccanica, ha vinto con il team BionIT Labs il concorso Start Cup Puglia 2018.

Al concorso Start Cup Puglia, indetto nel mese di settembre dalla Regione Puglia, hanno potuto partecipare solo i Vincitori di PIN, l’iniziativa della Regione Puglia rivolta a tutti i giovani che hanno un’idea imprenditoriale e che vorrebbero attuarla. L’obiettivo del concorso è stato quello di premiare le iniziative imprenditoriali giovanili innovative con servizi dedicati e accompagnamento al PNI, Premio Nazionale dell’Innovazione.
Lo scorso 23 ottobre, alla finalissima tenutasi presso il birrificio Bilabì a Bari, sono stati premiati i tre progetti vincitori della competizione regionale.
11 01 Domenico Tinella vince lo Start cup puglia con AdamsHand 1Il primo posto è stato assegnato ad Adam’s Hand, l’idea innovativa ideata e creata dal team di cui fa parte in nocese Domenico Tinella, che con BionIT Labs ha progettato una protesi mio-elettrica della mano che consente, a coloro che hanno perso completamente la funzionalità o l’arto, di poter muovere le dita e realizzare movimenti articolari che si adattino alla forma e alla dimensione degli oggetti.

L’intero movimento è basato su un meccanismo di patent-pending, in grado di muovere con solo un motore l’intera mano. Sul sito della Start Up il CEO & fondatore Giuseppe Zappatore dichiara  : “Non guardiamo alla disabilità come ad un limite assoluto alle potenzialità dell’individuo, ma piuttosto come ad un ostacolo relativo all’inadeguatezza delle interfacce che l’essere umano ha sviluppato nel corso della Storia: è quindi nostro compito dare vita a delle tecnologie innovative che Trasformino le disabilità in Nuove Possibilità.”

Al team BionIt Labs è stato assegnato un premio dal valore di 5 mila euro e la possibilità di volare a Verona il prossimo 28-29 novembre alle finali nazionali del concorso, oltre che un doveroso grazie per prodrigarsi fattivamente nell'eliminazione di barriere che garantiscono la vita di un normale cittadino. 

Al secondo posto si è classificato il team Miracle che ha creato ed ideato uno specchio capace di diagnosticare senza alcun sensore il rischio cardiovascolare delle persone, semplicemente dall’analisi di movimenti e azione ed infine PinBike, un kit in grado di trasformare una bici in una smart bici. (foto del sito www.biontinlabs.it )

© RIPRODUZIONE RISERVATA