Stampa
In: Notizie da Noci

06 02 IcentoannidiSuorPrassede 2NOCI (Bari) - Per Suor Prassede Maselli il detto augurale “che siano a numero di cento” è diventato realtà. La religiosa, appartenente all’ordine delle Suore di Maria Bambina, ha soffiato lo scorso 1 giugno su cento candeline.

 

 

 

06 02 IcentoannidiSuorPrassede 1Suor Prassede: un bel nome aristocratico e altisonante, di quelli che rimandano a delle eroine mitologiche. Si tratta però di una religiosa dal fisico minuto e dagli occhi vispi, il sorriso dolce ed un viso giovane. Dimostrerebbe a dir poco trent’anni in meno, eppure sulle sue spalle c’è un secolo. Originaria di Acquaviva delle Fonti, è nocese d’adozione sin dal 1987. Verrebbe automatico usare la retorica espressione “cento primavere”, ma suor Prassede è nata quando già la primavera inizia a salutare l’estate che prenderà nell’immediato il suo posto. Se le chiedessimo il segreto di questo traguardo che nessuno, guardandola in volto, direbbe già conseguito, suor Prassede risponderebbe molto probabilmente che esso risiede nel gioioso ottimismo che deriva dalla fede.

 

Per lei, i festeggiamenti sono stati doppi. Nella giornata di venerdì 31 maggio, ha ricevuto la visita del Vescovo Mons. Giuseppe Favale, che ha concelebrato la Santa Messa per lei e per le consorelle assieme a Don Vito Gentile.
L’Assessore Marta Jerovante, le ha consegnato a nome del sindaco e di tutta la cittadinanza una targa in ricordo di questa meravigliosa tappa.
Il primo giugno, data ufficiale del suo compleanno, i festeggiamenti religiosi hanno lasciato il posto a quelli un po’ più “profani e scanzonati”.
Perché sì: anche le religiose sanno divertirsi.

06 02 IcentoannidiSuorPrassede 3Al menù della festa, specialmente ai dolci, non poteva che provvedere l’ormai notissima cuoca Angela Console, vincitrice della passata edizione del cooking-show “Cuochi d’Italia”. La brava e solare Angela, nonostante i suoi impegni, ha tenuto fede alla promessa di non abbandonare le sue amate sorelle, continuando a cucinare per loro come fa da ormai oltre vent’anni.
A suor Prassede noi di Noci24 porgiamo i nostri migliori auguri, chiedendole di ricordarci nelle sue preghiere assieme ai nostri lettori.
Se questo è il risultato, le preghiere male non fanno di certo, non vi pare?

© RIPRODUZIONE RISERVATA