Stampa
In: Notizie da Noci

05 24stragecapacilenzuola5 1NOCI (Bari) – Ieri, 23 maggio 2020, ricorreva il 28° anniversario della Strage di Capaci in cui morirono il Giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta, Rocco Dicillo, Antonino Montinaro e Vito Schifani. Come ogni anno da quel sabato di primavera del ‘92 che sconvolse l’Italia intera, in tutto il paese sono state organizzate manifestazioni in ricordo.

Un 23 maggio diverso, social, televisivo, senza piazze e cortei. Un 23 maggio affacciati al balcone, tutti insieme, per non dimenticare e per dire, ancora una volta, basta alla violenza e alla mafia. La Fondazione Giovanni Falcone ha suggerito di appendere lenzuola bianche o striscioni in occasione del ventottesimo anniversario della Strage di Capaci. Quest’anno, la giornata, intitolata Il Coraggio di Ogni Giorno, è stata dedicata all’impegno di tutti i cittadini che in questi mesi di emergenza del Paese, con impegno e sacrificio, hanno operato per il bene della collettività, medici, infermieri, cassiere dei supermercati, operai, esponenti delle forze dell’ordine che hanno continuato a lavorare per il Paese.

Anche Noci ha aderito in qualche modo a questo appello.

05 24stragecapacilenzuola2LENZUOLA BIANCHE – A partire dalle ore 18.00 qualcuno ha appeso alla ringhiera del proprio balcone lenzuola bianche, in segno di sostegno alla legalità.

05 24stragecapacilenzuola1ISTITUTO COMPRENSIVO PASCOLI CAPUCCINI – L’istituto ha fatto disegnare agli alunni immagini che ritraevano Falcone e Borsellino, eroi che hanno sacrificato la loro vita contro la mafia. Hashtag ufficiale: #giornatadellalegalita2020

05 24stragecapacilenzuola4COMUNE DI NOCI – Anche il Sindaco Nisi, da palazzo di città, ha voluto lanciare un messaggio:
“Oggi, nella Giornata nazionale della legalità, celebriamo Il coraggio di ogni giorno, nell’anniversario della strage mafiosa di Capaci. Un minuto di silenzio per rendere omaggio a tutte le vittime di mafia e celebrare il coraggio degli italiani che si sono messi al servizio del Paese in uno dei momenti più drammatici della sua storia recente. Medici, infermieri, esponenti delle forze dell’ordine, insegnanti, militari, volontari della Protezione civile, farmacisti, commercianti, rider, impiegati dei supermercati. Donne e uomini che hanno reso straordinario il loro ordinario impegno mostrando un’etica del dovere che richiama uno dei più grandi insegnamenti che ci ha lasciato Giovanni Falcone. #23maggio2020 #PalermoChiamaItalia #FondazioneFalcone #ilcoraggiodiognigiorno”

© RIPRODUZIONE RISERVATA