Stampa
In: Notizie da Noci

06 29 cuccioliabbandonati 1NOCI - Con la graduale ripartenza post lockdown, tornano a far parte della normalità anche quelle pessime e deprecabili abitudini che alla normalità non dovrebbero mai essere ascritte. Ci riferiamo in particolar modo all’abbandono indiscriminato di animali (soprattutto cani) L’ultimo episodio si è verificato nella giornata dello scorso 27 giugno. Erano circa le 8:40 del mattino quando l’Associazione “Sos Adozioni4zampe-Onlus” ha recuperato ben 9 cuccioli, abbandonati per strada come fossero rifiuti. Sui social la rabbia di Enza Ardone, coordinatrice dell’Associazione.

06 29 cuccioliabbandonati 2“Ho contato fino a 10 prima di scrivere questo post! Poi sono passata a 100...ma a nulla é servito!”- scrive Enza sulla pagina social dell’associazione, esprimendo poi tutto il suo (comprensibilissimo) disprezzo verso l’autore di questo gesto sconsiderato. A poche settimane di vita, i nove cuccioli sono stati sottratti alla loro madre, che starà certamente vivendo in maniera traumatica questo forzato distacco. Avendo le mammelle ricolme di latte, ma essendo stata privata dei cuccioli da allattare, potrebbe andare incontro anche a problemi fisici molto seri, quali ad esempio una mastite.
A dispetto della cattiveria umana, inspiegabile pur mettendo in campo tutta la razionalità possibile, una grande e bella lezione di vita ce la impartiscono ancora una volta gli animali. La cagnolina Lilly, già mamma di cinque cuccioli, sta attualmente allattando anche i 9 pelosetti recentemente recuperati.

06 29 cuccioliabbandonati 3Nel commentare il tenerissimo video postato, Enza Ardone spiega che avendoli sentiti piangere, in Lilly sarebbe subito scattato l’istinto materno. La cagnolina si sarebbe avvicinata ai cuccioli, e dopo averli annusati, si sarebbe seduta accanto a loro come a voler offrire il suo latte. Di fronte a questo esempio di maternità e di amore incondizionato, ci sia consentito affermare che difficilmente l’essere umano raggiungerà i livelli dell’animale, dal punto di vista della sensibilità e dell’attitudine alla fraterna solidarietà. Coloro che volessero aiutare questi 9 cucciolotti, potrebbero donare cibo secco ed umido (patè e scatolette) presso il negozio D-Dog di Noci, dove le volontarie dell’Associazione passeranno poi a ritirare.