Stampa
In: Notizie da Noci

10 14 MicheleLongoAggiornamentofocolaioNOCI - Sono arrivati nelle ultime ore gli esiti degli ulteriori tamponi eseguiti sui pazienti e sugli operatori della casa di riposo Giovanni XXIII di Alberobello, sede di un possibile focolaio che a questo punto può dirsi più che confermato. In diretta sull’emittente Teletrullo, il sindaco Michele Longo ha dato ufficialità dei dati, che vedrebbero 59 positivi su 62 ospiti della struttura e 12 su 22 operatori facenti parte del personale.

“I numeri hanno impressionato anche il Presidente della Regione, Michele Emiliano, che ho contattato telefonicamente assieme alle altre autorità locali e territoriali. Tuttavia, il dipartimento di prevenzione sta operando con 36 ore di anticipo, e questa tempestività è decisamente importante”-  ha affermato il primo cittadino Michele Longo, specificando inoltre: “Nessuno dei pazienti per ora ha avuto fortunatamente necessità di ricovero in terapia intensiva o in qualche reparto covid, e si è ritenuto anche, in accordo con i medici che sia meglio trattarli sul posto. Trattamento che si avvarrà dell’ausilio dei dispositivi di telemedicina che il Dipartimento di Prevenzione sta già provvedendo ad erogare, e che consentiranno un costante monitoraggio a distanza dei pazienti”. Nel ringraziare gli operatori risultati positivi, che pur potendo smontare dal loro turno hanno deciso di rimanere all’interno della struttura, mettendosi al totale servizio degli anziani ospiti, Longo ha parlato di vero e proprio eroismo civile. Il Comune, comunque, ha già chiesto e ottenuto il cosiddetto commissariamento sanitario che prevede la sostituzione di tutti gli operatori per garantire la continuità assistenziale degli ospiti. Mentre si attende l’esito dei tamponi eseguiti su chiunque abbia avuto stretto contatto con gli ospiti e gli operatori della casa di cura o con i loro familiari, le scuole restano chiuse fino a lunedì. Si ferma anche lo sport di base, con il consenso dell’assessore allo sport e delle varie società sportive, che hanno dimostrato un gran senso di responsabilità.
“Sono in costante contatto con le autorità civili e sanitarie e questa amministrazione non nasconderà mai nulla per quanto concerne soprattutto una situazione sanitaria così delicata. Sarà quindi mia premura divulgare costantemente aggiornamenti in merito all’evolversi delle cose”- ha assicurato infine il sindaco.