Stampa
In: Notizie da Noci

10 30 aggiornamento coronavirus nisiNOCI - Sono 26 gli attualmente positivi al virus Sars-Cov-2 a Noci, di cui 7 ricollegabili al focolaio sorto nella casa di riposo Fondazione Papa Giovanni XXIII si Alberobello: è quanto emerso dalla nota diramata dal sindaco Domenico Nisi tramite i propri canali social. 15, invece, sono i nocesi in isolamento fiduciario.

Oltre a comunicare i nuovi dati sullo stato dell'infezione da coronavirus a Noci, il sindaco ha richiamato la cittadinanza allo spirito di collaborazione. Unitamente al dott. Francesco De Tommasi, infatti, Nisi ha chiesto a chiunque riceva l'indicazione di mettersi in isolamento fiduciario di comunicarlo tempestivamente al proprio medico curante, in modo da facilitare l'attività di tracciamento dei contatti rallentata giocoforza dall'aumento dei casi. Ha inoltre richiamato al senso di responsabilità per ciò che concerne l'accesso al Cimitero Comunale per la commemorazione dei defunti e l'organizzazione di "feste private" nel prossimo weekend festivo, che include "Halloween", il giorno di Ognissanti e l' "Anème di muèrte". 

Di seguito si riporta il testo completo della Nota: 

"AGGIORNAMENTO COVID

Buona sera a tutti.

Ho ricevuto dalla Prefettura di Bari aggiornamenti sulla situazione Covid nella nostra comunità.

Il numero delle persone attualmente positive è di 26 di cui 7 sono nostri cari nonnini domiciliati presso la Casa di Riposo Giovanni XXIII di Alberobello.

15 sono le persone che invece, negative alle verifiche sanitarie o in attesa di tampone, sono in regime di isolamento fiduciario.

In questi ultimi giorni l’attività di monitoraggio è particolarmente intensa e sempre più complesso diventa il tracciamento dei contatti stretti.

C’è bisogno della forte collaborazione di ognuno di voi.

Vi è aumento di casi sospetti e capita che i meccanismi di segnalazione degli stessi subiscano ritardi.

La conseguenza è una possibile diminuzione della attività di controllo dei casi e di sorveglianza dei soggetti sottoposti a regime di isolamento fiduciario. Per questo motivo, unitamente al dott. Francesco De Tommasi, sono a chiedere che chiunque, per qualunque motivo, riceva l’indicazione di mettersi in isolamento, lo comunichi immediatamente al proprio medico di riferimento, così da ricevere gli eventuali chiarimenti e permettere al servizio sanitario di svolgere al meglio la propria attività.

Anche in assenza di richiesta di prescrizioni o di certificati di malattia si dia sempre comunicazione al proprio medico curante.

Ricordo a tutti, ai genitori in particolar modo e alle associazioni tutte, che è vigente il divieto di tenere feste, nei luoghi al chiuso e all’aperto, indipendentemente dal numero dei partecipanti.

Pertanto nessuna festa, nessuna iniziativa di “Halloween o l’Aneme di muerte” è possibile nei prossimi giorni.

Nessuna visita presso altre abitazioni da parte soprattutto dei bambini e dei ragazzi, nessun assembramento nei luoghi pubblici o privati.

Inoltre raccomando a tutti i cittadini che si recheranno presso il Cimitero comunale in occasione della Commemorazione dei Defunti di osservare con rigore le indicazioni fornite dalla Protezione civile in materia di distanziamento sociale e prevenzione.

Sono giornate difficili e l’attività è veramente molto intensa e complicata.

A tutti chiedo massima attenzione e rispetto delle regole.

Evitiamo il più possibile i contatti e limitiamo all’essenziale le nostre attività.

Non mancherò di aggiornarvi.

Buona serata"