Stampa
In: Notizie da Noci

07 10 OpereVandalizzate 01NOCI - Ancora una volta, la nostra Noci è stata teatro di tristissimi episodi di vandalizzazione. Ad esserne colpite sono state alcune delle dieci installazioni frutto del duro lavoro e dell’impegno degli artisti che costituiranno il parterre di “Esseri Urbani”, il festival artistico culturale che aprirà i battenti questo pomeriggio alle 18:30. Delusione e rammarico da parte del sindaco e dell’organizzazione: “Noi nocesi non siamo così. Non vogliamo essere etichettati come collettività in questo modo per colpa di pochi!”

07 10 OpereVandalizzateSul suo profilo social, il primo cittadino Domenico Nisi ha postato le foto avvilenti delle opere vandalizzate, scrivendo testualmente: “Ho incontrato quasi tutti i giovani artisti che sono stati selezionati per esporre le loro opere nel nostro centro storico nell’ambito festival “Esseri Urbani”. Tutti, proprio tutti, sono stati colpiti favorevolmente dalla disponibilità, accoglienza, collaborazione dei residenti. In pochi giorni, e a più riprese, alcune installazioni sono state vandalizzate. Qualcuno con la propria auto, incurante della benché minima attenzione, ci è passato sopra; altri, giovanissimi, hanno pensato bene di staccare dalla parete un quadro o incidere uno specchio.
Segnalo questa cosa perché credo sia ingiusto che, come spesso capita, il comportamento sbagliato di qualcuno coinvolga tutti in un giudizio negativo sulla nostra capacità di attenzione verso il lavoro e il sacrificio altrui. Evitiamo di far partire la sfilza di commenti indignati sul fatto che ci vuole più sorveglianza, più controlli, più di tutto.
Ci vorrebbe solo che ognuno ponesse attenzione e rispetto. Che gli adulti spiegassero ai loro figli che deturpare un’opera d’arte serve solo a dimostrare la propria ignoranza. Tutto qui. La differenza la fanno sempre i comportamenti prima ancora che le norme. A chi non piacciono le installazioni, raccomando semplicemente di non guardarle e andare oltre per la loro strada. È utile che facciano così visto che, in tanti, anche da fuori Regione stanno chiedendo informazioni su questa iniziativa che, peraltro, suscita notevole interesse per la sua possibilità di essere fruita da persone con disabilità. Da parte mia, esprimo il massimo disappunto verso questo tipo di comportamenti, che certamente non ci caratterizzano come comunità. E invito tutti a tutelare questi beni che ci sono stati lasciati in custodia, sia pur per poco tempo, da chi ha inteso venire sin qui, da tutta Italia o anche dall’estero, per innescare un dialogo ideale con la nostra città”.
Dall’organizzazione commentano invece “Tutto il duro lavoro organizzativo fatto fino ad ora è frutto dell’impegno assolutamente gratuito e volontario di poche persone, che hanno creduto realmente in quello che facevano. Così come ci hanno creduto gli artisti, molti dei quali hanno affrontato un viaggio davvero lungo per essere con noi, riponendo la massima fiducia nella capacità di inclusione, di accoglienza e di rispetto, valori su cui per altro il festival si fonda. Ma il comportamento dimostrato dai vandali, non rappresenta e non identifica la nostra comunità nella sua interezza. Siamo sicuri che lo abbiano compreso anche i nostri artisti”.
Noi di Noci24, in qualità di media partner di “Esseri Urbani” non possiamo che esprimere tutta la nostra solidarietà agli artisti e all’organizzazione. Per parte nostra, ci permettiamo di aggiungere che se non tutti sono dotati della sensibilità necessaria per apprezzare l’arte, rispettarla resta sempre un dovere. Un'opera può non piacere, e sui gusti non si è mai discusso, ma dietro di essa ci sono sempre un impegno e un lavoro che nessuno ha il diritto di sfregiare o distruggere.