Stampa
In: Arte

09 07alessiofortunatoNOCI (Bari) - Noci e il fumetto, un connubio perfetto. Si tratta di una speranza che cresce sempre di più soprattutto se si pensa al fatto che l’associazione culturale Darf, in collaborazione con il Comune di Noci, è giunta alla IV° edizione di Comics Zone, il festival del fumetto e delle arti in programma dal 9 all’11 settembre 2016. Una speranza, un sogno, o forse una realtà che si sta già avverando e che è in fase di costruzione. Ieri, come abbiamo largamente anticipato, è stato presentato in conferenza stampa il programma della manifestazione e per l’occasione, in via del tutto eccezionale, era con noi anche Alessio Fortunato, autore del manifesto ufficiale di Comics Zone 2016.

Maestro fumettista, scenografo, appassionato di cinema tedesco e con alle spalle una grossa carriera e delle importanti collaborazioni, Alessio Fortunato (insegnante di fumetto presso la scuola pugliese “Grafite - Bari - Taranto - Lecce”), con la sua penna biro, non è per nulla sconosciuto al pubblico degli appassionati di fumetto del Noci Comics Zone: egli partecipò infatti già lo scorso anno alla terza edizione del Comics Zone, in qualità di ospite. A distanza di un anno il disegnatore di Dampyr ritorna a Noci in qualità di padrino, sopratutto per aver accolto l’invito da parte dell’associazione organizzatrice Darf, a disegnare il manifesto ufficiale dell’edizione di quest’anno: un manifesto in cui è illustrata una piccola gnostra (ndr a gnostre du cucc in Via San Pietro) del centro storico di Noci, abitata da fantastici personaggi del fumetto (alcuni fra tutti Dylan Dog, Nathan Never, Dampyr). Un piccolo omaggio a Noci e alla piccola capitale del fumetto nata quattro anni fa, che rivivrà nel secondo weekend di settembre.

Alla nostra domanda “Com’è nato il manifesto ufficiale di Comics Zone 2016?” effettuata in conferenza stampa, Alessio Fortunato ha così risposto: “Si tratta del frutto della mia visione a fumetti di Noci, che ho conosciuto vivendola l’anno scorso e rivedendola in fotografia, tramite il materiale giratomi da Mariarosaria (n.d.r. presidente Darf). E l’ho creata anche mentre guardavo uno degli episodi di Boccaccio, il film registrato da Fellini con Anita Ekberg e Peppino De Filippo. Il risultato è stato un sogno che ho riportato sulla mia tavola che oggi apre la IV° edizione di Comics Zone”.

08 31ManifestoCZ16 stampa

© RIPRODUZIONE RISERVATA