Stampa
In: Arte

08 26 barsento arte conferenza stampa 1NOCI (Bari) - Presentato alla cittadinanza, con una conferenza stampa indetta sabato 26 agosto al Chiostro delle Clarisse, il programma di Barsento Arte 2017: tra concerti, escursioni e concorsi di pittura e di fotografia, la neonata associazione “Luminares” si propone di scoprire “a passo d’uomo” il sito di Barsento, luogo di storia, architettura e identità, nelle giornate del 30 e del 31 agosto.

Ad aprire la conferenza stampa moderata da Daniela Della Corte, giornalista pubblicista della nostra testata, il presidente dell’associazione organizzatrice Pietro Intini, che ha sottolineato il legame affettivo e identitario che ha spinto “Luminares” alla promozione di questo evento, subito ben accolto e patrocinato sia dalla Regione Puglia sia dal Comune di Noci. Ha voluto, inoltre, ringraziare gli sponsors, i media partners e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento.

Subito dopo ha preso parola Vito Maria Laforgia, che ha illustrato il programma della due giorni. Il musicista, però ha cominciato dalla frase di08 26 barsento arte conferenza stampa 2 Platone, simbolo dell’evento: “Canterò la terra”. Questa, infatti, unisce il canto, che nella partizione musicale occupa il posto più alto, e la terra che, pur trovandosi in basso, contiene le radici, la storia e l’identità. Così si spiega l’unione di Barsento, terra e luogo di radici, e dell’arte, mezzo e stile della riscoperta e della valorizzazione del sito. Non a caso, due saranno i concerti che allieteranno i visitatori dell’evento: il primo,”Cantus de Barsento”, vedrà esibirsi alle ore 21:00 del 30 agosto, presso la Chiesa, i “2X”, composti da Vito M. Laforgia (Viola da gamba) e Giuseppe Mariani (elettronica) con gli special guests Michele Rabbia (percussioni) e Fabrizio Piepoli (canto); il secondo, all’ora del tramonto del 31 agosto, vedrà protagonisti i “Classici per Caso” in un concerto di musica classica. Non solo musica: il 31 agosto, dalle ore 9:30 alle 16:00, un’estemporanea di pittura e il contest fotografico celebreranno la forma e l’incanto visivo di Barsento, mentre alle 17:00 sarà possibile godere della valenza naturalistica del sito con un’escursione guidata lungo l’antico tratturo che collegava il nostro paese a Barsento. Non rimane, però, chiuso alle due date il programma dell’associazione Luminares: da Barsento Arte partirà un percorso di formazione, il quale coinvolgerà le scuole del territorio in prima persona.

Non sono mancati gli interventi dei rappresentanti dell’amministrazione comunale: l’assessore agli eventi e al bilancio Natale Conforti, che ha sottolineato la disponibilità del comune a promuovere - anche economicamente - elementi della portata di Barsento Arte; l’assessore alla cultura Lorita Tinelli, che ha sottolineato il valore dell’arte nella sua funzione educativa ed eternatrice, fondamentale per la valorizzazione dello storico sito nocese; infine, il sindaco Domenico Nisi, che ha augurato che tutte le associazioni del territorio portino avanti nel tempo la valorizzazione di Barsento, vera anima del nostro comune. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA