Stampa
In: Arte

vicentiNOCI (Bari) - In occasione del cinquantesimo anniversario dall’inaugurazione e apertura al pubblico della Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli” Carlo Vicenti ha voluto contribuire all’importante traguardo raggiunto dalla istituzione bibliotecaria nocese con la donazione di un’opera della serie “Correnti”.

La consegna ufficiale dell’opera avverrà martedì 5 dicembre alle ore 10.00 al primo piano della Biblioteca: con l’autore interverranno il Sindaco Domenico Nisi e altri rappresentanti dell’Amministrazione comunale di Noci.

Vicenti nella lettera che preannuncia il dono scrive, tra l’altro: “Sento il piacere e il dovere di farlo come nocese e come utente che grazie alla Biblioteca ha arricchito il proprio bagaglio culturale e ha potuto coltivare con maggiore consapevolezza l’hobby dell’arte. Non da ultimo il gesto è dettato dalla grande e sincera stima che nutro nei riguardi del direttore della Biblioteca Giuseppe Basile, sempre attento, sensibile e premuroso nei miei riguardi come nei confronti di tutti gli utenti del servizio”.

La tela ha le dimensioni di 200 x 150 cm ed è tra quelle che nel 2000 ha dato inizio alla fase "blu" con la serie “Correnti”, caratterizzata da linee sinuose, curve, cerchi, volute, spirali, onde… e dalla materialità del blu vicentiano, ora scalfita, ora lavorata dall’ uso della spatola. Il blu vicentiano che caratterizza la produzione artistica di quel periodo è protetto a livello mondiale da un Marchio registrato presso l'Ufficio italiano brevetti e marchi di Roma.

L’Amministrazione comunale nell’accettare la donazione ha formulato gratitudine per la rinnovata generosità dimostrata e ha sottolineato come “il gesto, a beneficio della Biblioteca, dei suoi frequentatori e di tutta la comunità nocese, contribuisce ancora una volta a valorizzare ed esaltare il fondamentale ruolo – sancito anche dall’UNESCO – della biblioteca pubblica quale centro informativo locale che rende prontamente disponibile per i suoi utenti ogni genere di conoscenza e informazione”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA