Stampa
In: Arte

07 28 inaugurazione piscina comunale 1948 settantanni fa 2NOCI (Bari) – Una mostra dal valore storico-culturale quella che lo scorso 26 luglio è stata inaugurata presso il Chiostro delle Clarisse di Noci dal titolo “La Piscina…era il 1948, settant’ anni fa”.

Alla presenza di un foltissimo pubblico e della maggior parte dell’amministrazione comunale, a prender per primo la parola è stato il direttore della Biblioteca comunale, “Mons. Amatulli”, Giuseppe Basile. Egli ha voluto sottolineare il vero ruolo che la mostra intende assumere: “Questa iniziativa non ha nulla di retorico o celebrativo o polemico, nonostante la nostalgia che sopravviene alcune volte. L’iniziativa è stata intrapresa con fini civili e storici per comprendere quelli che sono stati aspetti positivi e negativi e serve da monito per saper apprezzare quelli che sono i servizi pubblici di natura culturale, sociale e provvidenziale.”

07 28 inaugurazione piscina comunale 1948 settantanni fa 1La parola è poi passata brevemente a Pasquale Gentile, storico, che si è occupato di tramandare con importanti scritti la storia della piscina  e all’avvocato Josè Mottola che ha invece curato l’introduzione  del libricino messo a disposizione del pubblico e la mostra stessa. Entrambi hanno narrato il ruolo sociale che questo luogo ha assunto sin dal 1948 rappresentando per tutta la cittadina nocese e per molte realtà limitrofe un luogo d’incontro per ballare, chiacchierare ed incontrare l’altro “sesso”: occasioni fortemente ostacolate per l’educazione e il modus vivendi dell’epoca. Non sono mancati inoltre riferimenti alle vicende gestionali, politiche-amministrative ed infine giudiziarie che hanno decretato la chiusura della struttura.

Prima delle parole conclusive del Sindaco Nisi, è stato ringraziato il curatore e ideatore della mostra Tonino Colucci, rappresentante della Pro Loco verso il quale l’assessore Conforti e il Presidente del consiglio Fabrizio Notarnicola hanno espresso parole di gratitudine.

Infine, il sindaco Nisi che, dopo aver ringraziato la Pro Loco, ha dato una chiara visione della riqualifica del luogo in cui precedentemente sorgeva la struttura: “ Il merito indubbio va al sindaco Antonio Ricco che all' epoca ebbe questa idea innovativa di realizzare la piscina. Ma ad oggi anche chi non ha visto quanto bella ed importante era quella struttura, potrà goderne. E' altresì fondamentale sottolineare che quel luogo tra poche settimane tornerà alla funzione pubblica, facendolo rivivere. Vivremo tutti insieme la festa della nostra comunità e se quello era uno spazio che al di là della vasca ricopriva un ruolo importante per la socialità, lo restituiremo alla comunità e gli ridaremo lo stesso valore che rivestiva precedentemente. Sin da subito, aggiungo, ho chiesto che fosse una zona videosorvegliata e spero, infatti, che tutti abbiano la responsabilità non solo di vivere lo spazio, ma anche di preservarlo per la memoria futura.”

La mostra sarà aperta tutti i giorni dal 27 luglio al 2 agosto dalle ore 19.30 alle ore 21.

© RIPRODUZIONE RISERVATA