Stampa
In: Arte

05 04festivaldellaconsapevolezzaNOCI (Ba) - Lo scorso 2 Maggio 2019 presso il Museo dei Ragazzi in Via Kennedy, si è tenuta la prima edizione del "Festival della Consapevolezza - Ti chiedo scusa" a cura dell'associazione "Improvvisamenti" della presidente Gabriella Laera.

"Improvvisamenti" è anzitutto un gruppo di giovani ragazzi con la passione per l'organizzazione d'eventi e la voglia di dar vitalità alla cittadina nocese. Tutte virtù messe in pratica grazie ad un corso tenutosi presso l'ente di formazione Consorzio Consulting di Noci - partnership dell'evento - con l'insegnamento del Prof. Fabrizio Iurlano.

Musica, danza, reading teatrali, magia, installazioni artistiche - a cura della scenografa Isabella Angelini -, ecc. hanno intrattenuto il pubblico affinché potesse concentrarsi sulla parola "scusa",  argomento fulcro del Festival.

"Per me chiedere scusa è molto importante e dovremmo preoccuparci di farlo sempre, mettendo da parte l'orgoglio e la parte egoista che ci accomuna. Dovremmo, anche riflettere su questa parola e sull'azione che essa comporta ed imparare ad osservare la realtà oggettivamente. Perciò, attraverso il Festival, l'associazione vorrebbe regalare a chiunque un senso di consapevolezza affinché questo avvenga.
Se la parte esterna, quella dell'Anfiteatro ex piscina comunale, è stata curata dal professore Iurlano - che ringraziamo - le composizionio delle aule all'interno, invece, sono state partorite dai componenti dell'associazione ed infatti, ci rispecchiano" ci confida Gabriella Laera.

Gli spettatori, sono stati catapultati in un viaggio tanto ideale quanto reale. Chiedere scusa dovrebbe quindi diventare concretezza. L'ammettere i propri errori è il primo passo verso una pace sia comune che interiore.

Fotogallery

© RIPRODUZIONE RISERVATA