Stampa
In: Arte

06 26 asd movida saggio di fine anno 2NOCI (Bari) – Sabato 22 giugno, con il saggio di fine anno organizzato nel nuovo anfiteatro di Noci, si è concluso un percorso ricco di medaglie e traguardi raggiunti per l’ASD Movida della professoressa Angela Schettini.

"WE ARE THE CHAMPIONS" è stato intitolato lo spettacolo conclusivo della scuola, curato dalla professoressa Angela Schettini e dalla sua collaboratrice Paola Dettori per la ginnastica artistica e ritmica e dalla maestra Miriana Lippolis per il ballo.
Sotto lo sguardo attento delle loro insegnanti tutte le atlete e gli atleti della ginnastica sono scesi in pista per dimostrare, in assoli e coreografie miste, le competenze acquisite durante l’anno.

Durante le esibizioni di ginnastica artistica i bellissimi body turchesi e gli atleti hanno eseguito alcuni pezzi a corpo libero, mostrando la piena consapevolezza del proprio corpo e la percezione di sapersi muovere perfettamente nello spazio a disposizione.
06 26 asd movida saggio di fine anno 1Successivamente, invece si è dato spazio alla ginnastica ritmica, con l’ausilio di strumenti come palla, cerchio, fune e nastro: sono scese in campo le atlete di questa disciplina olimpionica, lasciando esterrefatto il pubblico per la bravura con la quale sono state portate a termine le varie coreografie, nonostante la giovanissima età.

Infine, il ballo, durante il quale, sono scese in campo ballerine e ballerini di tutte le età. Tra balli di gruppo, danze coreografiche, reggaeton, salsa e jaive gli allievi della maestra Lippolis hanno dato al pubblico una vera e propria lezione di vita, attestando come  a qualsiasi età sia possibile imparare a ballare e a viverlo come un toccasana per la propria salute psico-fisica.

Come la presentatrice ha dichiarato in una nota a margine, la scuola ha voluto portare in scena un saggio dal titolo "We are the champions" non scelto a caso, poiché si rifà alla fatica che accomuna l’associazione nocese e la band “Queen” nel potersi affermare nel panorama musicale e atletico. Nonostante le difficoltà e gli ostacoli, i sacrifici sono stati ricompensati con numerose medaglie acquisie a livello regionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA