Stampa
In: Cinema

06 15 isabella roberto e roberta putignanoNOCI (BARI) - Il mondo del cinema nocese, seppur in maniera silente e ancora orfano dell'indimenticato Nocicortinfestival, continua a mietere successi grazie alle sue piccole case di produzione.
L'ultimo porta il nome di Isabella Roberto (Purple Road Pictures) e Roberta Putignano (Recplay), nocese doc la prima e nocese d'origini la seconda, selezionate tra i 10 giovani produttori del Sud Italia e i 3 pugliesi per il programma di formazione "Media Talents on Tour" di Europa Creativa Media.
L'iniziativa, proposta dal Creative Europe Desk Italia MEDIA - Ufficio di Bari, in collaborazione con le cinque Film Commission del Mezzogiorno e con partner di prim'ordine nel mondo del cinema italiano, vedrà coinvolti i 10 protagonisti in 5 tappe in giro per il Sud Italia, al fine di accrescere le loro competenze in vari settori della produzione media, fino alla finalissima di Roma, a ottobre, in cui verrà selezionato il miglior progetto da spingere sul mercato dell'audiovisivo. (da sx Isabella Roberto e Roberta Putignano)

Inizia così una nuova avventura per le due produttrici under35 nocesi, che hanno scelto di fissare a Noci le sedi legali delle loro case di produzione, ma che già da anni hanno abbondamente varcato i confini regionali, riscontrando successi anche internazionali.
Isabella Roberto, reduce dalla sua lunga esperienza a New York con Purple Road Pictures, nel 2016 è arrivata tra i finalisti dei Nastri d'Argento con il suo "Without" di Paola Sinisgalli,  senza dimenticare i successi raggiunti con il cortometraggio "Mai" di Giulio Poidomani, storia d'amore al femminile ambientata in Sicilia, che ha raccolto premi e riscontri positivi in numerosi festival della settima arte.
Roberta Putignano, invece, è la vincitrice del Premio Migrarti a Venezia '73, con il suo "Amira" di Luca Lepone, in selezione anche ai Nastri d'Argento 2017, mentre è vicino al lancio il nuovo cortometraggio "U Muschittìeri" di Vito Palumbo, che si avvale dell'importantissima coproduzione RaiCinema, del patrocinio morale della Fondazione Falcone e che narra le vicende di un inedito Giovanni Falcone bambino.

Le due produttrici nocesi seguiranno ora un percorso formativo in cinque tappe, a Cosenza, Ischia, Maratea, Bari e Palermo, concludendo i primi di ottobre il "Media Talents Tour": l'epilogo del progetto sarà a Roma, durante il MIA (Mercato Internazionale dell'Audiovisivo) alla presenza del comitato di valutazione e di rappresentanti dell’industria audiovisiva, per decretare il miglior progetto (fiction o documentario) tra quelli presentati dai 10 partecipanti.
Questo vincerà l'occasione di essere affiancato da un mentore di mercato, per studiarne strategie e potenziale produttivo, al fine della sua realizzazione.
Insomma, un'importante opportunità di crescita per i giovani produttori prescelti, che durante il tour potranno migliorare le loro strategie di produzione e migliorare le loro capacità di partecipazione ai bandi per produttori di Europa Creativa Media.
Un grandissimo in bocca al lupo, quindi, a Isabella e Roberta, con l'augurio di continuare a leggere e scrivere di loro nuovi progetti e successi.

06 15 media talents on tour

© RIPRODUZIONE RISERVATA