Stampa
In: Cinema

07 23 IntransitPoetry 1NOCI (Bari) - Le serate estive sono lunghe e hanno bisogno di essere riempite con qualche iniziativa originale che faccia rilassare e che distolga dalla calura, ma che insegni, laddove possibile, qualcosa. Cosa c’è di meglio che gustarsi un film “sotto le stelle”? Per il terzo anno consecutivo è ripartito il “treno cinematografico” di “Intransit” quest'anno curato da Loco52 e Daido in collaborazione anche con Pugliè e Nocicinema e con il patrocinio del Comune di Noci. L’estate al cinema dei Nocesi si è aperta lo scorso 22 luglio, lungo la Scalinata Monumentale della stazione, dove a partire dalle 21:00 ha avuto luogo la proiezione del film “Poetry” del regista Chang-dong-Lee, datato 2010. Altre bellissime pellicole saranno proiettate nelle date del 24 e 29 luglio. Il 31 invece, serata interamente dedicata al mito di Massimo Troisi, con la proiezione del film "Scusate il ritardo" e  partecipazione di Anna Pavignano, compagna di vita di Troisi per ben dieci anni e soprattutto sceneggiatrice dei suoi più importanti film.


07 23 IntransitPoetry 2Prima che la proiezione avesse inizio, il sindaco Domenico Nisi e Angela Saponari nel loro discorso introduttivo, hanno ricordato come l’iniziativa fosse partita quasi per gioco tre anni fa, prefiggendosi giusto un paio di serate per rilassare e anche far riflettere la cittadinanza. Allo stesso tempo però, si sarebbe colmato, almeno in parte, un gran vuoto, dato che attualmente Noci non dispone ancora di una sala cinematografica. Il successo dell’iniziativa, ha fatto sì che essa si perpetuasse per ben tre anni, rinnovandosi e arricchendo la selezione delle pellicole. Il sindaco ha annunciato che per settembre i lavori in stazione saranno terminati e la scalinata tornerà ad essere percorsa per prendere nuovamente i treni. Nell’attesa però, è bene non farsi scappare anche quello della fantasia, della riflessione e del relax. Angela Saponari, a tal proposito, ha parlato di come è stata effettuata quest’anno la selezione delle pellicole, tutte figlie “dell’Oriente”.

"Il cinema Orientale si sta progressivamente affermando anche al livello mondiale, ottenendo sempre più riconoscimenti” - ha esordito. “Quest’anno dunque, anche noi vogliamo farvi scoprire, attraverso le pellicole scelte, una realtà geograficamente lontana ma umanamente più vicina di quanto immaginiamo. Si tratta di film che scavano nel profondo, toccando tematiche esistenziali difficili, che vengono però raccontate con il massimo tatto e delicatezza”.

Delicato e commovente, capace di scuotere l’animo dello spettatore non a scossoni violenti ma quasi con galanteria, è “Poetry” del regista Chang-don-Lee. Il film, è stato vincitore della palma d’oro per la miglior sceneggiatura al Festival di Cannes. La storia narrata è quella di una donna sessantaseienne che inizia a manifestare piccole dimenticanze (ricorda ad esempio a cosa serve un oggetto ma non il suo nome). I medici che consulta, si pronunciano molto chiaramente: sono i campanelli dall’allarme dell’Alzheimer. La feroce malattia, le strapperà progressivamente il tesoro più prezioso che l’essere umano possegga: i ricordi! Mi-ja però non si arrende: la poesia, con la quale tenta avidamente di catturare ogni singolo frammento di bellezza, diventerà l’ancora a cui si aggrapperà saldamente. Contemporaneamente al dramma personale della donna, si consuma quello del nipote con il quale vive. Il ragazzo e alcuni suoi compagni di scuola, hanno ripetutamente abusato di una loro compagna, che esasperata si toglie la vita. Cosa sarà più forte? La malattia o la poesia?

Ecco qui di seguito le altre date e le pellicole in programma:
- Il 24 luglio: “Ritratto di famiglia con tempesta” di Kore'eda Hirokazu,
- Il 29 luglio: “Melbourne” di Nima Javidi.
- Il 31 luglio invece, appuntamento imperdibile per veri cinefili ed estimatori di uno dei più geniali attori e registi del secolo: Massimo Troisi.
La serata sarà totalmente dedicata all’artista Partenopeo che con la sua fervida e diretta comicità e con la sua drammaticità intrisa di dolcezza e romanticismo, ha contribuito a far giungere anche oltreconfine la meritata fama della qualità del cinema italiano. Alla proiezione del celeberrimo film “Scusate il ritardo”, seguirà il dialogo con Anna Pavignano, che fu per ben 10 anni compagna di vita di Troisi e coautrice delle sceneggiature dei suoi più importanti film, incluso il capolavoro de “Il Postino”.
E per chiudere con l’onore al merito, l’11 agosto tornerà anche “Tagliacorto”, con la proiezione dei cortometraggi in concorso presso il Nuovo Anfiteatro Ex piscina comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA