Stampa
In: Educazione

26 10 inostrinonnieletradizioni3NOCI (Bari) – Il percorso intrapreso dagli alunni delle classi VA e VB della scuola primaria "Cappuccini" si è concluso lo scorso 21 ottobre, ma affonda le sue radici esattamente un anno fa in occasione della festa dei nonni.

L’idea di realizzare un libro sui nonni e sulle tradizioni nasce dagli alunni delle due classi quinte quando, a ottobre dello scorso anno, sono stati chiamati a svolgere il loro compito di realtà, un approccio didattico che permette agli studenti di risolvere in modo autonomo una problematica.
10 26 inonnielenostretradizioni2I bambini sono stati in assoluto i protagonisti di questo progetto, sin dalla sua ideazione fino alla stesura e pubblicazione dell’opera, non è un caso, infatti, che, incuriositi, hanno fatto visita alla tipografia Carucci di Noci e imparato il procedimento di stesura e creazione di un libro, scegliendone anche il formato, chiedendo, anche, personalmente agli sponsor Morea e D’Ambruoso la stampa di 1000 copie, da regalare al pubblico.
Lo stesso entusiasmo, che li ha travolti durante l’anno scolastico, ha sorpreso il pubblico nella serata del 21 ottobre, quando hanno presentato alla città di Noci il loro progetto, supportati esclusivamente da un power point alle loro spalle. La presentazione, i balli, le recite e anche i brindisi li hanno resi protagonisti dell’evento, proprio perché, come ha spiegato la docente Domenica Palattella: “hanno sentito sin da subito l’appartenenza a questo progetto.”
La scelta del titolo dell’opera non è stato frutto del caso, come ha spiegato un alunno durante la serata, ma riprende il titolo del testo che è presente sulla prima pagina vincitrice del concorso NewsPaper Game, come, allo stesso modo la prima foto, mentre nel retro compaiono tutti gli alunni coinvolti con tre nonni e amici, protagonisti della serata“Candè all’ove”.
Particolare anche l’intestazione della copertina, che è il risultato dell’associazione di due disegni, uno realizzato dall’alunno Paolo Amatulli e l’altro da Antonello D’Ambruoso, ideato e realizzato dalla docente Angela Scialpi.
Il libro riprende tutte le tradizioni che gli alunni hanno potuto rivivere nel periodo scolastico, difatti il primo capitolo parte dal giorno della festa dei nonni, con la recita in dialetto da parte dei bambini, passando per i mestieri, sino ai giochi di una volta: inoltre, i piccoli protagonisti hanno vissuto l’aneme di muerte, il Natale, il Carnevale nocese, la Pasqua, il mese della Madonna della Croce e la scoperta di come si costruisce un muretto a secco. (foto di Mirko Laviano)
10 26 inonnielenostretradizioni

 

 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA