Stampa
In: Educazione

11 29 orchexstraNOCI (Bari) - Una storia lunga cinquant’anni quella del Liceo Leonardo Da Vinci di Noci, inaugurato per la prima volta l’1 ottobre del 1967. A celebrare l'inzio del ciclo di festeggiamenti, che comprenderà una mostra fotografica e un convegno a carattere storico, un concerto di OrchEXstra, l’orchestra di alunni ed ex-alunni delle sezioni musicali del Comprensivo Gallo-Positano lo scorso 28 novembre.

Non solo una festa per il liceo, ma anche per tutta la comunità nocese quella del cinquantenario: lo testimoniano i numerosi interventi e saluti che hanno aperto l’evento tenutosi presso l’auditorium del liceo da Vinci e coordinato dal prof. Beppe Novembre. Infatti, nonostante fossero impegnati a Roma per i lavori di, rispettivamente, ministero dell’Istruzione e Senato, hanno salutato il pubblico la sottosegretaria all’istruzione Angela D’Onghia e il senatore Piero Liuzzi, i quali hanno sottolineato il valore della scuola superiore, dal punto di vista didattico e del rapporto con il territorio, complimentandosi per il nuovo indirizzo del Liceo Economico-Sociale. Ha preso parola, in seguito, il sindaco Domenico Nisi, il quale ha invitato tutta la comunità nocese ad amare il proprio liceo, restituendo il dono gratuito della formazione ricevuta con la partecipazione attiva alla conservazione della sua storia. Sulla stessa scia l’intervento dell’ Ing. Giuseppe Lamanna, presidente del consiglio dell’istituto, il quale ha auspicato a un cinquantenario inteso non come arrivo, ma come tappa di un percorso più longevo e duraturo; infine, ha manifestato il proprio orgoglio per i 50 anni del liceo la dirigente scolastica Rosa Roberto, la quale, riprendendo il manifesto del 1967 redatto dai fondatori della scuola, ha sottolineato il “diritto di un territorio ad avere una scuola superiore”.

Dopo la lunga schiera di saluti, si è aperto il concerto dell’ OrchEXstra, composta da 23 ragazzi che hanno aderito al progetto verticale “Accordiamoci”, coordinato dalla prof.ssa Catia D'Elia, per la voglia di continuare a suonare insieme dopo la fine terzo anno della scuola secondaria di primo grado: Rossana Gentile, Alessandra Gottuso, Marco Roberto, Sabrina Quarato, Claudio Bianco, Maria Letizia Maraglino (flauti); Francesco Delfine, Rocco Dongiovanni (clarinetti); Rocco Colonna (sax contralto); Felice Intini, Miriam Capuano (violini) Giulio Scialpi, Guido Gonnella, Adriana Lippolis (violoncelli); Valentina Marinuzzi, Cristina Silvestri, Francesca Colucci, Giacomo Monopoli, Domenico Rotolo (pianoforte e percussioni). L’orchestra, a cui è stato chiesto anche un bis alla fine del concerto, si è esibita in un tempo da “Concerto Brandeburghese” di J. S. Bach, “Fossili” da “Carnevale Degli Animali” di C. Saint-Saen, “Pavane” di G. Faurè, “Alleluia” di L. Cohen, “C’era Una volta in America”, “Gabriel’s Oboe”, “C’era una volta il West”, “Il Buono il Brutto e il Cattivo” di E. Morricone.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA