Stampa
In: Educazione

03 28Scuola infanzia. BambiniNOCI (Bari) - Sono terminate ieri  27 marzo le visite, avviate il 6 marzo, alla Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli” delle bambine e dei bambini delle scuole dell’infanzia “Guarella”, “Lamadacqua”, “Seveso” e “Tinelli” nell’àmbito della seconda annualità del progetto “Cresco e divento cittadino consapevole”. 

L’attività, parte integrante della progettazione didattica annuale, ha consentito ai piccoli alunni di conoscere il “luogo biblioteca” e di partecipare a laboratori finalizzati a un primo approccio alla Costituzione italiana.
Accompagnati dalle brave, pazienti e motivate insegnanti e guidati dal direttore Giuseppe Basile, i piccoli ospiti hanno visitato la Biblioteca, apprendendo regole di comportamento e trovando le risposte a piccole e grandi curiosità.
Successivamente si sono trattenuti nella sala a loro dedicata a piano terra per visionare alcuni filmati e cartoni animati opportunamente selezionati.
Alla fine di ognuno dei nove incontri, che hanno visto la partecipazione di tredici sezioni per un totale di circa 250 alunni, i piccoli visitatori hanno ricevuto in dono dal direttore della Biblioteca un coloratissimo segnalibro realizzato dall’illustratrice nocese Adriana Iannucci.
Il progetto naturalmente avrà un seguito in classe nelle prossime settimane. Molti bambini hanno già raccontato la loro esperienza in bellissimi e colorati disegni che dimostrano quanto simili iniziative siano stimolanti e proficue di risultati.
Al dirigente scolastico Giuseppe D’Elia e alle insegnanti delle scuole dell’infanzia, coordinate dalla collega Dora Villino, è ben chiaro quanto la promozione della lettura fin dalla tenera età sia uno dei cardini dello sviluppo dei bambini che impareranno prima tante parole nuove e saranno agevolati anche nel processo di apprendimento della scrittura.
Gli incontri inoltre, grazie all’azione coordinata tra i docenti e il direttore della Biblioteca, sono per i bambini momenti ricchi e intensi, vissuti in compagnia e in un clima informale e amichevole, duranti i quali acquisiscono una maggiore consapevolezza di sé, iniziano a riconoscere la diversità come un valore, si abituano alla verità, alla lealtà e al rispetto dei luoghi e dei ruoli, apprendono che ogni individuo è degno di rispetto ed ha pari dignità.
La collaborazione tra l’Istituto comprensivo “S.M. Pascoli-1° Circolo” e la Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli” è stata ancora una volta positiva e ricca di risultati.
(G.B.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA