Stampa
In: Educazione

12 21 PresepiNelleScuole 3NOCI (Bari) - Se c’è un luogo in cui non deve mancare il Presepe, quel luogo è proprio la scuola! Non deve mancare perché e parte integrante della nostra tradizione religiosa, ma soprattutto simbolo di valori che sono universali: la famiglia, l’amore, la solidarietà, la gioia del donare e del donarsi, l’umiltà e l’accoglienza del nuovo. Anche quest’anno, all’ingresso di ciascun istituto scolastico nocese, troneggia un presepe diverso. Ogni scuola ha rappresentato in modo del tutto personale la propria “Betlemme in miniatura”, focalizzandosi su particolari e fondamentali aspetti del Natale.

12 21 PresepiNelleScuole 1Il grande Presepe della Scuola primaria II Circolo "Francesco Positano, è improntato alla più classica tradizione ma c’è pur sempre un tocco di innovazione: accanto alla cometa e alle altre stelle che illuminano la notte più magica di tutti i tempi, c’è scritto buon Natale in molteplici lingue. Un messaggio semplice ma chiaro ed importante: il Natale è di tutti. 

12 21 PresepiNelleScuole 2Essenziale e diretto anche il Presepe della Scuola Secondaria Primo Grado Giovanni Pascoli: le sagome in cartone di Maria e Giuseppe, dipinte con dovizia di particolari e con colori tenui che trasmettono pace, sono in adorazione della statua del Bambinello con degli occhi ed un accenno di sorriso più che mai eloquenti. Il messaggio esposto accanto alla Natività ripercorre le tradizioni natalizie di diversi Stati e paesi, per giungere alla conclusione che il Natale è una festa senza confini. Si legge infatti testualmente: “Quindi, benchè assai diverse siano le tradizioni, uno è l’evento in tutte le Nazioni: in una capanna, una grotta, un palazzo, un grattacielo o un igloo…per tutti gli uomini nasce Gesù!”


12 21 PresepiNelleScuole 4Minimale ma denso di significato anche il Presepe della Scuola Secondaria di Primo Grado “Gallo”, realizzato con stoffe e cartone. Un inno all’umiltà e a quella semplicità in cui risiede ciò che conta davvero.
“In tutti i luoghi in cui adagiamo la “vita nuova” ci sia sempre bellezza e orizzonte: quella linea, non tanto vicina e non troppo lontana, che tiene insieme realtà, verità, senso!”- questo il messaggio augurale della comunità scolastica “Gallo-Positano”.
12 21 PresepiNelleScuole 6Decisamente originale è il presepe della Scuola Primaria I Circolo "Cappuccini", che invita ad una attenta osservazione. Le statue sono sagome in cartone su cui sono scritte parole negative come prepotenza, freddezza, individualità. Se si sposta però lo sguardo verso il luminoso sole con le sagome di Giuseppe e Maria in ombra e al centro il piccolo Gesù con le braccia spalancate, si può cogliere davvero il senso della festività più importante dell’anno. Su ciascun raggio di questo sole ci sono scritte parole positive: calma, gentilezza, umiltà, che a ben guardare sono l’esatto contrario di quanto impresso su quelle grigie sagome di cartone.

Sono stati gli stessi alunni a spiegarlo durante la loro rappresentazione natalizia: il Natale è la luce che deve illuminarci e permeare nei nostri cuori così profondamente da cambiarli, rendendoci persone migliori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA