Stampa
In: Educazione

01 24 ProgettoSalute 1NOCI (Bari) - Lo scorso 23 gennaio, a partire dalle ore 11:00, è stato presentato presso l’Aula Consiliare del Comune di Noci il nuovoProgetto Salute”. La lodevole iniziativa è volta a rendere la cittadinanza sempre più consapevole del valore di una corretta informazione scientifica e soprattutto della prevenzione, in merito alle malattie più diffuse che possono minare seriamente la nostra salute. “Progetto Salute” nasce da un’idea dello Studio Medico Polispecialistico M.O.D. srl, e vede come responsabile scientifico il Dott. Michele D’Ercole.
L’iniziativa si avvale del supporto di partnership quali: Azienda Olivinicola Todisco; Rotaract Club di Putignano; LILT (lega italiana per la lotta ai tumori); Avis-Noci; PuroBio Cosmetics e Korian.

01 24 ProgettoSalute 5La conferenza stampa si è aperta con i saluti istituzionali del sindaco Domenico Nisi, che ha ribadito quanto sia più che mai necessario puntare sulla salute dei cittadini. Non a caso, l’Amministrazione Comunale si è già fatta promotrice del programma “Noci Healthy City”, in cui “Progetto Salute” si interseca perfettamente.

“Potersi fregiare del titolo di “città sana” dovrebbe essere un vanto sempre maggiore per Noci”, ha affermato il primo cittadino. In seguito, la Dott.ssa Vincenza D’Onghia ha moderato gli interventi dei colleghi medici presenti. A spiegare in modo dettagliato ed efficace lo scopo del progetto, è stato proprio il suo ideatore, il Dottor Michele D’Ercole.


01 24 ProgettoSalute 8“Dopo essere andato in pensione a poco più di cinquant’anni, mi sono chiesto se e come potessi essere ancora utile alla comunità. Mi è venuto spontaneo pensare a quanto sarebbe bello se la gente non si recasse dal medico quando la malattia si è già ampiamente manifestata nel suo avanzare inesorabile. A questi stadi, il percorso di cure risulta dunque più lungo e arduo! Prevenire è quindi sempre meglio che curare, per la salute ma anche per l’economia”- ha chiarito D’Ercole. Per la sanità pubblica, i costi di alcune terapie sono sicuramente più onerosi delle visite preventive. Lo scopo delle “Giornate della Prevenzione”, che partiranno dal prossimo 21 febbraio, è appunto quello di avvicinare la cittadinanza all’idea del prendersi cura di sé, sottoponendosi ad opportuni screening fondamentali per individuare e battere sul nascere malattie che se trascurate potrebbero rivelarsi letali. E’ il caso ad esempio di molte forme di tumori. Lo hanno spiegato esaustivamente il Dott. Carrieri e la Dott.ssa Lovreglio, rispettivamente delegato e Presidente Provinciale della LILT. Molte forme di tumore, con le tecniche odierne, possono essere benissimo debellate, a patto però che la diagnosi sia tempestiva.

Con grande gioia, la Dott.ssa Lovreglio ha anticipato la nascita di una delegazione LILT anche a Noci: una grande possibilità per la diagnosi precoce a fini preventivi, con l’abbattimento di quelle lungaggini burocratiche che sono di grande ostacolo per la salute di molti pazienti.
“Se ne parlerà durante il prossimo Consiglio, e spero vivamente che la proposta sia accolta. A breve, ci saranno dettagli certi che confermeranno se e quale ambulatorio specialistico Noci ospiterà!”- ha dichiarato la Lovreglio, non tralasciando quanto sia importante che i medici spieghino ai pazienti quali siano i sintomi da non trascurare, in quanto seri “campanelli d’allarme”.

Davide Giorgio ha poi spiegato quale sia la missione del Rotaract Club di Putignano, di cui è presidente.“Siamo giovani dai 18 ai 30 anni e ci occupiamo di diffondere una corretta educazione sanitaria, aiutando all’occorrenza anche le persone che non possono sostenere i costi delle cure”.
Onofrio Todisco, dell’omonima azienda olivinicola, ha sottolineato come la prevenzione abbia inizio anche a tavola, con il consumo di cibi sani. Ad esempio, l’olio extravergine d’oliva prodotto dall’azienda è estratto a freddo, e ciò lo rende meno ricco di grassi, consentendogli però di conservare tutte le sue proprietà benefiche e la sua fonte di vitamine.

Scopriamo a questo punto nel dettaglio le date e le tematiche dei vari incontri che si terranno a partire dal prossimo 21 febbraio:
21 febbraio: si parlerà di prevenzione del diabete
20 marzo: prevenzione del tumore al seno
- 24 aprile: prevenzione del tumore del colon e del retto
- 22 maggio: prevenzione delle malattie cardiologiche
19 giugno: prevenzione del tumore della vescica e della prostata
- 25 settembre: prevenzione delle malattie veneree
2 ottobre: prevenzione del tumore della tiroide

© RIPRODUZIONE RISERVATA