Stampa
In: Educazione

06 02grestchiesamadreNOCI - Si apre il sipario della terza edizione del GREST organizzato dalla comunità della Chiesa Madre per i bambini e le bambine dalla 2ª alla 5ª elementare. L’esperienza parrocchiale del “GRuppo ESTivo” avrà inizio il 28 giugno e si protrarrà sino al 10 luglio, offrendo ai bimbi la possibilità di trascorrere alcuni pomeriggi all’insegna del divertimento e della riflessione in stile oratoriale.


06 02locandinagrestchiesamadreDopo il successo delle due edizioni precedenti, con il coinvolgimento di circa cento piccoli partecipanti, la comunità parrocchiale già da mesi è all’opera per la realizzazione della nuova edizione del GREST completamente “made in Chiesa Madre Noci”. Poco più di cinquanta membri della comunità, tra giovanissimi, catechisti, famiglie e altri operatori pastorali, hanno accolto l’invito di don Stefano Mazzarisi a mettersi in gioco per la creazione di un percorso formativo avvincente per i bambini di scuola elementare, tra i più colpiti dalle conseguenze della pandemia. La novità di quest’anno, infatti, è rappresentata dal fatto che l’intera esperienza che vivranno i ragazzi è stata ideata e progettata interamente dagli animatori. Ogni singola attività, gioco, laboratorio in cui i bimbi saranno coinvolti sono stati totalmente plasmati da questa folta squadra di volontari, a differenza degli scorsi anni in cui l’itinerario veniva costruito sulla base di materiali già disponibili. Anche l’inno che aprirà i piacevoli pomeriggi di condivisione è stato scritto, musicato e registrato dagli animatori nel corso di questi mesi di preparazione.
Creatività, dedizione, lavoro di squadra. Questi gli ingredienti che daranno vita ad un grande dono estivo per i bambini e le bambine della comunità parrocchiale, che potranno vivere un «GREST vocazionale», così come lo definisce il parroco e come si evince dal titolo attribuito a questa edizione: “Con tutta la mia libertà”. Accompagnati dalla figura di San Giuseppe, nell’anno a lui dedicato, «i ragazzi impareranno a leggersi dentro e a progettare sognando» continua don Stefano. Il teatro sarà il filo conduttore dell’intera esperienza. Le attività e i giochi improntati ed ispirati a questa forma artistica aiuteranno i bambini a conoscersi e a «tirar fuori i talenti» per farsi dono, guidati da Gesù, «Riflettore» che illumina i sogni e le «realtà» di ciascuno (Cfr. Inno).
Il tutto avrà luogo nell’ormai consueta e accogliente Casa Gabrieli, i cui ampi spazi consentiranno di svolgere ogni attività nel pieno rispetto delle “Linee guida per i centri estivi 2021” varate dal Ministero della Salute. Le iscrizioni, invece, potranno essere effettuate presso il Teatrino parrocchiale (Via San Leonardo) dal 3 al 12 giugno, dal lunedì al venerdì dalle 19.00 alle 20.00 e il sabato dalle 10.00 alle 11.00 e dalle 19.00 alle 20.00.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA