Stampa
In: Enogastronomia

10 04retedellelocandeNOCI (Bari) - Sono in totale due le locande nocesi che hanno deciso di aderire alla ‘Rete delle Locande della Murgia dei Trulli’ promossa dal GAL Terra dei Trulli e di Barsento. Il Gruppo d’Azione Locale, mettendo assieme 25 operatori della ristorazione, della ricettività, dell’agroalimentare e del turismo di Alberobello, Castellana Grotte, Gioia del Colle, Noci, Putignano, Sammichele di Bari e Turi per collegare, ha così dato il via ad un’iniziativa che ha come obiettivo non solo la ristorazione ma la promozione del territorio. Il progetto è stato presentato lo scorso giovedì 1 ottobre presso la sede del GAL di Putignano. In conferenza stampa il presidente Stefano Genco e il responsabile della cooperazione del Gal Roberto Bianco.

10 04stefanogenco“Cibo come cultura, appartenenza, accoglienza, tipicità e territorio sono – ha spiegato Genco - le parole chiave che ci hanno portato a completare questo percorso, previsto sin dalla programmazione iniziale del GAl, e concretizzatosi oggi con la firma di un protocollo d’intesa. Il progetto prevede l’attuazione di azioni di promozione territoriale, turistica e delle eccellenze enogastronomiche grazie alle locande che daranno vita ad una rete di punti informativi sul territorio. Il Gal è così riuscito ad avviare un sistema territoriale integrato di qualità. Abbiamo riscontrato nelle strutture segnalate la volontà d investire e di impegnarsi. Si sente sempre più l’esigenza di aprirsi per farsi conoscere ed è per questo che il GAL ha così pensato di dar vita alla Rete delle locande della Murgia dei Trulli”.

È il territorio stesso ad averci chiesto questo progetto una volta emersa la consapevolezza che mancava – ha aggiunto Bianco - un ingrediente fondamentale nella promozione dei nostri Comuni: l’identità, il senso di appartenenza, l’essere ed apparire come un tutt'uno, soprattutto agli occhi dei turisti. L’UE ha chiesto che i Comuni si mettessero insieme e facessero rete per un ricollegamento inter culturale. Ben 25 strutture di ristorazione hanno deciso di sottoscrivere un protocollo. L’obiettivo però non è la ristorazione ma far conoscere ai visitatori cosa è possibile fare nel territorio. Si tratta di una condivisione di intenti che servirà a dare a sempre più servizi e ad avvicinare il turista al territorio consci del potere e della funzione dei ristoranti. Non è pubblicità ma semplice partenariato. Ai ristoranti che promuoviamo vien chiesto di creare un piccolo spettacolo d’attrazione per creare nuovi avventori da collegare al territorio. Un aspetto non solo commerciale dunque ma anche culturale. Oggi abbiamo servizi integrati, percorsi con itinerari culturali, naturalistici ed enogastronomici che coinvolgono tutto il territorio del GAL”.

10 04conferenzaLa ‘Rete delle Locande della Murgia dei Trulli’ è inserita nel progetto di cooperazione transnazionale ‘European Country Inn – Tourism Development in rural areas’, Asse IV – Misura 421 Programma di Sviluppo rurale della Regione Puglia 2007 - 2013. Di seguito l’elenco delle strutture aderenti al progetto Rete delle Locande della murgia dei Trulli.

Alberobello
Miseria e Nobiltà (Restaurant)

Ristorante Terminal (Restaurant)

Casanova Il Ristorante (Restaurant)

Ristorante Le Arcate (Restaurant)

Grand Hotel Olimpo

Ristorante L’Aratro (Restaurant)

Enoteca Paco Wines (Wine shop)

Castellana grotte
Ristorante Il Piatto Fumante (Restaurant)

Gioia del Colle
Ristorante La Cicerchia (Restaurant)

La Locanda del Melograno (Restaurant)

Trattoria Pugliese

Noci

Ristorante Pizzeria Piazza Antica (Restaurant)

Fè Ristorante (Restaurant)

Putignano

Tenuta Suite 801 (Restaurant)

Osteria A’cr’Janz

Ristorante Santa Chiara (Restaurant)

Norcineria Il Simposio (Pub)

Via Santa Lucia 18

Agriturismo La Conea (Agro-tourism)

Tenuta Colavecchio

Complesso Turistico “Antica Masseria” (Tourist Complex)

Sammichele di bari
Macelleria Rosticceria Al Borgo Antico (Restaurant)

Pub A.D. 1805

Turi

Masseria Orlandi

© RIPRODUZIONE RISERVATA