Stampa
In: Enogastronomia

05 26 TasteofNoci 5NOCI (Bari) - E’ giunto in dirittura d’arrivo “Taste of Noci”, l’evento enogastronomico patrocinato dal Comune di Noci e finanziato nell’ambito del Programma della Regione Puglia Inpuglia365 e che noi di Noci24 avevamo seguito per voi durante il primo dei due weekend contemplati (18/19 maggio).

E’ proprio il caso di dire che nello “sprint finale” le diverse associazioni coinvolte (Ais Puglia; Confartigianato di Noci, l’Associazione Agricultura, Puglia Trek & Food, l’Ass. Commercianti Facciamo Centro e il Tour Operator Blanco Travel) hanno fatto del loro meglio per offrire il massimo ai tanti turisti e agli stessi nocesi. Chi avesse perso o gustato solo parzialmente l’evento, scopra assieme a noi quali sono state le fasi “clou” della giornata di ieri.

05 26 TasteofNoci 3Alle 16:00, presso Largo Albanese, si è tenuto l’ormai consueto appuntamento con i laboratori di cucina a cura dell’Associazione “Agricultura”. Questa volta è toccato a due candide principesse delle tavole pugliesi: ricotta e mozzarella, figlie del nostro ottimo latte.

Ha particolarmente intenerito vedere cimentarsi nella preparazione bimbi delle scuole elementari e medie, che forse saranno i “maestri casari” di domani. Abbiamo avvistato in loco anche il sindaco Domenico Nisi, che ha salutato la sua gente e accolto i turisti.
Organizzate ordinatamente per gruppi, hanno quindi avuto luogo visite guidate per il Centro Storico, dove ancora per una giornata, sono tornati in auge i vecchi mestieri.
Alle 19:00, ci si è spostati all’interno del Chiostro delle clarisse, per la Masterclass di Ais Puglia dedicata questa volta alle eccellenze dei vini rosati Pugliesi. Timoniere di questo ennesimo viaggio attraverso il gusto e la storia del nostro territorio, è stato il sommelier Enzo Carrasso.

Così schierata la formazione dei campioni della squadra presentata durante la serata: “Malgida2018” (giocano in casa le Cantine Barsento); Tre Tomoli Rosa (Vignaflora); Primitivo (A Mano Wine); Ametista (Cantine Di Gioia); Girofle (Garogano Vigneti & Cantine); Rohesia (Cantele); Piccoli Passi (Candido); Five Roses (Leone De Castris); Estrosa (Pietraventosa) e “Vigna Mazzi’ (Rosa del Golfo)
05 26 TasteofNoci 8Sempre aperti i punti di degustazione, dove con l’acquisto di un ticket è stato possibile fare il pieno di gusto ma anche di simpatia e sorrisi (quelli, i sommelier li offrivano gratuitamente a tutti).

Non sono mancate anche esposizioni dedicate all’artigianato locale (come quella curata da “La bottega dell’arte” di Patrizia Curci.

Presente all'appello anche l’arte di strada, che ognuno poteva veder nascere seduta stante in forma di musica e pittura ma anche più giocosa.

05 26 TasteofNoci 4Nel corso di un evento dedicato al piacere dei sensi, non potevano non trovar spazio anche la passione e l’erotismo. Un erotismo inteso ovviamente senza alcuna bassa accezione volgare ma interpretato nel senso letterario più alto.

E’ proprio quanto è stato trasmesso con lo spettacolo “Wine art: vino, musica e parole” dal titolo “Credo solo nel fuoco”. Le “luci rosse” si sono quindi letteralmente accese sul sagrato della Chiesa Madre, dove Arianna Greco ha usato il vino come un vero e proprio inchiostro per dipingere. A farle da sottofondo, oltre alla musica, soprattutto la lettura di alcuni testi a sfondo erotico tratti dai Diari di Anaïs Nin.

05 26 TasteofNoci 9Oltre che dalla stessa Greco, lo spettacolo è stato curato e presenziato  anche da Dora Intini, Sandro Corsi, Francesco Tinelli e Gabriele Zanini. La giornata conclusiva di “Taste of Noci” si svolgerà oggi, a partire dalle ore 9:30 con una bella escursione in quel di Barsento, comprensiva di pic-nic che sarà organizzata dall’associazione “Puglia Trek&Food”. Nel pomeriggio, il Chiostro delle clarisse sarà teatro del laboratorio di cucina dedicato questa volta al pane e di un approfondimento sul capocollo e gli altri salumi di masseria.In fine, sempre nella stessa location, si terrà l’ultima Masterclass dedicata alle eccellenze dei vini rossi Pugliesi.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA