Stampa
In: Fede

NOCI (Bari) – L’attesissima festa religiosa in onore del Santo Patrono di Noci, San Rocco, è alle porte. Come per tradizione i mesi di agosto e settembre saranno colmi di eventi per prepararsi spiritualmente ad accogliere il pellegrino Rocco. Il Comitato feste patronali di Noci, anche quest’anno, ha stilato un ricco programma religioso e civile.

08 07 FESTAPATRONALEDISANROCCO ILPROGRAMMA 1Se sul calendario religioso, San Rocco, patrono della città, è venerato il 16 agosto, la tradizione nocese vuole che si festeggi la prima domenica del mese di settembre e che quest’anno cadrà proprio il primo giorno del mese.
Il primo attesissimo appuntamento è previsto per il 16 agosto. Alle ore 18.30 verrà traslata la statua del Santo in Piazza Garibaldi e sarà celebrata la santa messa da Padre Giustino Pege, Abate di Noci. A seguire ci sarà l’incontro e testimonianza di Gianpietro Ghidini, manager di successo che porta alla città il suo racconto di padre venuto a contatto con il mondo della droga, in seguito alla morte precoce del figlio Emanuele.

Don Stefano Mazzarisi, parroco di Noci, ha così commentato l’appuntamento: “A livello di Zona Pastorale siamo impegnati nel progetto ‘Ci interpellano le dipendenze?’. Quella del prossimo 16 agosto possiamo considerarla una tappa ulteriore dello stesso. Gianpietro Ghidini è un papà che, dopo aver perso suo figlio, porta la sua preziosa testimonianza ovunque. Ha incontrato efficacemente tantissimi genitori e giovani. Credo proprio che sarà una bella esperienza”.

Il 17 agosto, la statua di San Rocco sarà in pellegrinaggio a Lamadacqua, dove verrà celebrata la Santa Messa alle ore 19.30 e al termine si terrà una festa di comunità in compagnia del Trio Arcobaleno-Folk Music e la sagra del panzerotto e della frittella farcita, un momento di convivialità.

Dal 23 al 31 agosto invece si svolgerà la novena in preparazione alla festa, con celebrazione eucaristica alle 7.30 e l’accensione della lampada votiva o alle 19 con l’offerta dell’incenso. La festa entrerà nel vivo sabato 31 agosto: alle 20.15 presso la Chiesa Madre, si terrà il corteo con il medaglione di San Rocco e alle 20.30 in Piazza Garibaldi assisteremo all’apertura della festa e all’accensione delle luminarie a ritmo di musica a cura della ditta Faniuolo.

Domenica 1° settembre alle ore 9.30, Mons. Giuseppe Favale presiederà la santa messa e a seguire, come da tradizione, dapprima saranno consegnate le chiavi della città al Santo Patrono dal Sindaco Domenico Nisi e subito dopo vi sarà la Processione lungo le strade del centro storico.

08 07 FESTAPATRONALEDISANROCCO ILPROGRAMMA 2Lunedì 2 settembre invece la celebrazione eucaristica sarà tenuta da Mons. Giovanni Intini, vescovo di Tricarico: alle ore 18.30. Successivamente vi sarà la processione per le strade del paese e infine alle 20.30 in Piazza Plebiscito, sarà portato in scena un recital teatrale in cui, tra balli e canti, si racconterà il viaggio di San Rocco. Questo appuntamento è a cura di Formediterre.

Il programma civile, invece, prevede la batteria di fuochi d’artificio in onore del Santo, il 1° settembre alle 23.30, a cura della Gioiese Fireworks. Mentre la banda musicale di Noci “S. Cecilia-Sgobba” presterà servizio continuativo, si terrà il 1°settembre il Gran Concerto Bandistico – Città di Ailano e il 2 settembre si esibirà la Grande Orchestra di Fiati “Giacomo Puccini”, Città di Noci.
A conclusione il messaggio di don Stefano: “San Rocco era un giovane appassionato di Vangelo e di persone - nessuna esclusa. È un modello importante per i nostri tempi, non è fuori contesto. Si è messo in gioco con gli ultimi e su questo ci propone di investire. È interessante poterlo guardare oltre la nostra statua, come una persona che accompagna la nostra comunità e che vuole far venire il desiderio a tutti di vivere come lui, che, con scelte e gesti di misericordia, si è fatto sempre più somigliante a Gesù. Così, la gioia è assicurata”.