Stampa
In: Fede

01 28marciadellapace7NOCI (Bari) - Non solo magliette. Anche i colori di tutti gli ombrelli hanno contribuito, la scorsa domenica 26 gennaio 2020, ad intensificare lo spirito di chi aveva voglia di mettersi in Marcia: per sventolare i colori della pace, per ineggiare il rispetto dei diritti umani contro ogni forma di discrimizione. Ed è stato così che, la Marcia della Pace, promossa dall’Azione Cattolica Diocesana - Articolazione Ragazzi (ACR) - e organizzata con i Consigli Parrocchiali di AC e gli educatori ACR delle tre parrocchie di Noci, in collaborazione con l’AGESCI ha comunque preso vita. Nonostante il grigiore del tempo.

01 28marciadellapace3È partita infatti, sotto la pioggia dai Chiesa Matrice di Noci, la marcia della Pace, aperta da uno striscione sorretto da giovani, annunciati come protagonisti di quest'anno. Pace e diritti umani ma anche accoglienza, fraternità, solidarietà e responsabilità sono state le parole messe al centro della Marcia partita alle ore 10.30 circa. E' stata una marcia della pace con tantissimi giovani. I manifestanti hanno portato striscioni inneggianti alla pace, al rispetto dei diritti umani e contro ogni forma di discriminazione. Tantissimi ragazzi, provenienti da tutta la nostra Diocesi, si sono ritrovati in Piazza Plebiscito (ore 8:45) e, dopo un tempo di accoglienza, alle 9:15 hanno celebrato l’Eucaristia in Chiesa Madre.

01 28marciadellapace1Dopo la Messa presieduta dall’assistente diocesano dell’ACR don Antonio Giardinelli, alle ore 10:30, si è snodata la marcia che però, causa maltempo, è stata ridotta causa pioggia e maltempo. Dalla Chiesa Madre ci si è incamminati verso la Chiesa di San Domenico, per poi ritornare da Via Calvario di nuovo in Chiesa Madre.