Stampa
In: Fede

02 16processionemisteriNoci (Bari) - Con il rito dell’imposizione delle ceneri, comincia mercoledì 17 febbraio il periodo quaresimale di preparazione alla Pasqua 2021, la seconda in tempo di pandemia. Le misure restrittive volte al contenimento del contagio da Sars-CoV2 non impediranno lo svolgimento di questa ed altre celebrazioni proprie di questo tempo, ma costringeranno a rinunciare ad alcuni eventi della tradizione e della pietà popolare dei nocesi.

Nelle parrocchie di Noci, infatti, sarà possibile partecipare regolarmente alle celebrazioni del Mercoledì delle Ceneri. Esse avverranno nel pieno rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo e dalle CEI. L’imposizione delle ceneri si svolgerà con le consuete accortezze igieniche, l’uso obbligatorio delle mascherine e con il dovuto distanziamento prescritto. Nessun particolare mutamento, dunque, per il rito che apre la seconda quaresima segnata dall’emergenza sanitaria.
Invece si potrà seguire solo su Facebook la diretta della Statio quaresimale, appuntamento che si rinnova annualmente alla presenza di Mons. Giuseppe Favale, Vescovo della Diocesi di Conversano-Monopoli. La celebrazione in cui il Vescovo incontra e prega con le comunità ecclesiali di Noci prima della Pasqua, si terrà sabato 27 febbraio alle ore19.30 presso la Parrocchia del SS. Nome di Gesù. Per evitare assembramenti, prenderanno parte alla cerimonia solo i membri del Consiglio Pastorale Zonale; i fedeli potranno partecipare seguendo il live trasmesso sui canali social delle Parrocchie.


02 16processionemisteri2La normativa attualmente in vigore fino al 5 marzo 2021 consente lo svolgimento di manifestazioni pubbliche «solo in forma statica». L’andamento della crisi pandemica porterà certamente alla conferma delle misure restrittive anche per i prossimi mesi. In previsione di questo, è già stata annunciata l’impossibilità di svolgimento delle tradizionali processioni della Settimana Santa. Anche quest’anno la “Processione dei Misteri” e quella del “Cristo di Casaboli” non attraverseranno le strade cittadine. Non mancheranno eventi sostitutivi, che potranno svolgersi nel rispetto delle norme anti-contagio. Una manifestazione è già stata resa nota e prenderà il via proprio a partire dall’inizio della quaresima. Infatti, in occasione dei 25 anni dalla rinascita della “Processione dei Misteri”, saranno esposte in Chiesa Madre alcune statue che caratterizzano questo rito pluridecennale.

Per i prossimi 40 giorni si potranno dunque venerare le sacre immagini, celebrando così questo importante anniversario, in attesa dell’edizione 2022. Gli altri appuntamenti pasquali tradizionali e le modalità di svolgimento degli stessi saranno esplicitati nelle prossime settimane, in base alle disposizioni governative e della CEI.