Stampa
In: Libri

16 06 se non se daccordoI CONSIGLI DELLA SETTIMANA – Mi sono imbattuta in alcune pagine di questo libro per puro caso. Persuasa da una storia all’apparenza “semplice” e dalla quotidianità che quelle righe trasmettevano, ho deciso di acquistarlo senza pensarci troppo. È uno di quei casi in cui navighi nel buio: non conoscevo l’autrice e il suo stile narrativo, non avevo mai sentito parlare di questo libro prima di quel momento. Eppure mai scelta si è rivelata la più giusta.

Se non sei d’accordo” è il titolo del romanzo di cui oggi vi parlo. Romanzo scritto da Simona Maccarri, dopo il suo esordio con “Ovunque andrai”, e pubblicato dalla casa editrice Alter Ego.
È la storia di Melissa, una ragazza che dopo la fine della sua storica relazione con Claudio, si ritrova a fare i conti con la consapevolezza che un sentimento come l’amore può essere realmente vissuto solo quando per primi si ama se stessi.
La storia di Melissa è scandita da incontri apparentemente felici, da momenti di allegria tipici della sua età e da altri in cui la protagonista decide di mettersi in discussione, non rinunciando alla propria individualità. Melissa è fragile e forte allo stesso tempo, sicura di ciò che vuole e per niente spaventata dai rischi che ne conseguono.
L’autrice sembra accompagnarci, tenendoci per mano, durante il percorso di crescita della protagonista del romanzo e non immedesimarsi in essa sembra impossibile. Lo stile narrativo è chiaro, semplice e la lettura scorre veloce tanto da non accorgersi del tempo che passa.
“Se non sei d’accordo”, a mio parere, è uno di quei romanzi che ha lo straordinario potere di portarti fuori dal mondo reale, facendoti indossare in un attimo le vesti di Melissa.

“Non è importante la maschera che decidiamo di indossare davanti al mondo, perché tanto ci sarà qualcuno che riuscirà a vedere oltre e davanti a quella persona ci sentiremo spogli di ogni difesa e completamente nudi. E io non mi sono mai sentita così, almeno fino ad ora.”

Ognuno a suo modo, ma credo che la maggior parte di noi ha condiviso i pensieri di Melissa, si è posto le sue stesse domande, alcuni riuscendo a trovare le risposte e altri no, eppure ciò che distingue questo romanzo è proprio il suo calarsi nella quotidianità più reale.
Attorno alle vicende sentimentali, trovano spazio il valore dell’amicizia, quello Vero, il rapporto con la famiglia e la consapevolezza che nonostante la vita possa far crollare l’ideale di “invincibile” a cui sin da piccoli affianchiamo le figure dei nostri genitori, loro resteranno sempre e comunque l’unico riparo sicuro.

Potrei elencare innumerevoli ragioni per cui io per prima consiglio la lettura di questo romanzo.
Prima di tutte, una in particolare: oggi spesso, sopraffatti dalla vita di tutti i giorni e dagli impegni quotidiani, dimentichiamo di guardarci dentro rischiando di vivere una vita che in realtà non sentiamo mai appartenerci del tutto. Se un libro può per qualche ora permetterci di indossare i panni di chi, invece, ha scelto di rischiare, di mettersi in discussione, scegliendo se stessa prima di chiunque altro, non può far altro che restituirci un briciolo di istintività in un mondo a volte troppo ragionato. E se, invece, da Melissa ci si sente lontani allora resterà di fatto l’aver letto un ottimo romanzo! 

© RIPRODUZIONE RISERVATA