Stampa
In: Libri

11 20 inaugurazione biblio positanoNOCI (Bari) -  Anche il diritto alla lettura è un diritto dei bambini, come il diritto alla cultura e alla socializzazione: hanno pensato a questo la dirigente Lenella Breveglieri e il suo corpo docenti quando, armate di buona volontà e non solo, hanno rispolverato libri e scaffali e tirato fuori addobbi e colori per far tornare a splendere la vecchia biblioteca della Scuola Primaria "Positano", ormai in disuso da tempo.
Quale occasione migliore per inaugurarla nuovamente se non, appunto, la giornata dei diritti dei bambini, lo scorso 20 novembre, alla presenza dei più "grandi" dell'istituto, le quarte e quinte classi, accompagnate da docenti e rappresentanti delle istituzioni.
Una vera festa, dei diritti e della lettura, che da il via così le nuove attività della biblioteca "Positano", con la "Carta del lettore" per i bambini e i futuri eventi e mostre che saranno organizzati in questo ritrovato contenitore culturale.

"Chi legge spicca il volo" il motto dell'evento e i bambini lo hanno colto in pieno, con le loro poesie sui diritti, le loro drammatizzazioni sulla lettura e i vari generi letterari che affollano questo ricco mondo di parole e immaginazione.
Ad accompagnarli con la fantasia anche l'attrice Giulia Costanza Colucci con "Alice nel paese dei diritti" di Mario Lodi, una lettura recitata che ha coinvolto e appassionato tutti i bambini.

11 20 inaugurazione biblio positano 2Ad applaudire insieme a loro le referenti della rinata biblioteca, le docenti Ketty Gabriele e Consiglia Plantone, vere artefici di questo atteso ritorno: "La dirigente Breveglieri ha chiesto una mano a noi docenti per riportare alla luce la storica biblioteca e allora abbiamo deciso di metterci in gioco in questa nuova esperienza", raccontano.
"Volevamo renderla accogliente e confortevole per i nostri bambini e quindi oltre a rispolverare scaffali e ricatalogare libri, abbiamo voluto dare un tocco di colore alla stanza e renderla idonea allo scambio culturale e all'organizzazione di eventi che mettano al centro l'infanzia". (in foto da sx l'assessore Lorita Tinelli, la dirigente Lenella Breveglieri, le docenti Ketty Gabriele e Consiglia Plantone e la vicaria e docente Martina Cazzolla)

Etichette per ogni scaffale e libri suddivisi per fasce d'età e genere: un comodo divano, graziosi tavolini con peluche, tante sedie per gli ospiti della biblioteca e un po' di colore qua e la per far sentire i bambini doppiamente felici.
Questo lo scenario presentatosi agli occhi dei protagonisti dell'evento di lunedì, alla presenza anche delle istituzioni rappresentate dalla senatrice Angela D'Onghia e dall'assessore alla cultura, Lorita 11 20 biblio positanoTinelli.
Taglio del nastro, taglio della torta e via: ora la biblioteca è davvero ritornata e sarà aperta, secondo ore e regole prestabilite, a bambini e docenti: i primi, soprattutto, avranno la "Carta del lettore" con cui potranno richiedere e registrare i loro prestiti, tutti singoli e della durata di un mese ciascuno, prendendo nota delle loro letture e conservandone così anche un bellissimo e tangibile ricordo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA