Stampa
In: Libri

12 19 roccorobertoeipresididellibro1NOCI (Bari) – “I sogni che restano” è l’ultimo romanzo dello scrittore nocese Rocco Roberto, presentato dall’associazione “Presidi del Libro”, lo scorso 16 dicembre.

L’incontro, svoltosi al Mondadori Point, ha visto dialogare l’autore con il presidente della sezione nocese di Presidi del Libro, Stefano Verdiani, dinnanzi a un pubblico gremito e attento.
Sin da subito l’attenzione si è focalizzata sul titolo del romanzo, al massimo esplicativo e profetico per l’autore, considerato il successo del suo debutto con "Quando eri qui con me"; successivamente invece l’attenzione si è spostata sulla modalità di stesura del libro, scritto in prima persona e con molti stralci di pagine di diario, evidenziate dall’uso del corsivo.
12 19 roccorobertoeipresididellibro2Un piccolo sguardo poi è stato rivolto ai personaggi, osservando in primo luogo Sofia, lasciata nel primo romanzo “Quando eri qui con Me” come personaggio secondario e ritrovata nel secondo “I sogni che restano” come la protagonista, e poi Adriano un personaggio complesso, in continua evoluzione e sicuramente la chiave di svolta dell’intero romanzo.
Infine, le domande si sono focalizzate sulle analogie tra la storia di Sofia e la vita dello scrittore Roberto, infatti, come avevamo già anticipato sul nostro quotidiano, Sofia è un personaggio secondario del primo romanzo che per strane coincidenze si trova nelle stesse condizioni in cui verte lo scrittore nella sua vita reale: entrambi scoprono la perdita di una persona cara e il valore del dolore, ma le loro vite si separeranno, prenderanno vie diverse, provando emozioni ed esperienze strettamente personali.

La domanda conclusiva del Presidente poi è stata sui progetti per il futuro che l'autore Roberto ha detto essere molteplici e quotidianamente alimentati. Il primo dei tre è un terzo romanzo, completamente incentrato sul tema dell’amicizia, il secondo riguarda la sua volontà di racchiudere in un'unica raccolta gli aneddoti raccontati dalla nonna ormai 90enne, rivivendo il passato e infine realizzare una raccolta dei racconti incentrati sull’amore in tutte le sue forme.
È possibile leggere l’intervista realizzata da Noci24.it all’autore qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA