Stampa
In: Libri

05 12 presidi del libro Angelo Urbano preScrivimi un libro 1NOCI (Bari) –  Lo scorso 11 maggio, presso il Chiostro di San Domenico di Noci, l’ass. Presidi del Libro di Noci ha presentato alla cittadinanza il libro dal titolo “preScrivimi un libro” di Angelo Urbano, la cui tematica è incentrata sul valore farmacologico della lettura e della scrittura, oggi ben oltre il potere dell'evocazione ma molto vicine al potere clinico-terapeutico.

L’autore dell’opera “preScrivimi un libro”, durante la serata, ha dialogato con l’assessore alla cultura e alle politiche sociali, Lorita Tinelli, focalizzando il proprio intervento sulla biblioterapia. Incredulo ed affascinato da questa tematica, il pubblico ha interagito con lo scrittore nonché psicologico clinico Angelo Urbano, il quale ha potuto illustrare i vantaggiosi risultati ottenuti da un esperimento accademico effettuato su soggetti ipovedenti e non.

Urbano ha portato, all’attenzione dei presenti, l’efficacia della lettura e della scrittura, e le modalità con le quali queste arti possono “salvare la vita” nel momento stesso in cui l’Uomo è pronto a perderla o a togliersela.

“Un mio paziente aveva da poco perso la madre dalla quale dipendeva interamente la propria vita" ha commmentato in fatti l'autore. "Aveva passato 3 mesi della sua vita dopo la sua morte in casa: attraverso la scrittura e la lettura ha trovato un modo per “salvarsi” e ridarsi alla vita”. “La storia di Francesco è altrettanto particolare, attraverso i libri è riuscito a trovare la valvola di sfogo ed il canale giusto per far venir fuori i propri sentimenti, che dopo una delusione aveva egregiamente seppellito.”

05 12 presidi del libro Angelo Urbano preScrivimi un libro 2Durante non sono mancate le domande colme di curiosità da parte del pubblico, soprattutto sul valore clinico-farmacologico della biblioterapia. Urbano, supportato dall’esperienza dell’assessore Tinelli, ha riportato quanto la comunità scientifica ha confermato, alcuni anni fa: “E’ possibile curare quelle che sono le malattie psico-somatiche come l’ansia o la depressione, leggendo anche solo due pagine al giorno di un qualsiasi testo o scrivendo i propri pensieri e le proprie emozioni su un pezzo di carta straccia: in entrambi i casi l’anima e il corpo seguiranno un percorso difficile, ma potente di riconciliazione con se stessi e con il mondo esterno.”

Ha concluso l’evento il referente dell’ass. Presidi del libro di Noci, Stefano Verdiani,  annunciando l’ingresso di due nuovi componenti nel team associativo: Lorita Tinelli e Vincenza D’Onghia. Il prossimo incontro è previsto venerdìl 25 maggio presso l’IISS Agherbino di Noci con il vincitore della 2° edizione del “Premio i Presidi del Libro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA