Stampa
In: Libri

07 28 ConferezaChiostriInchiostriClaustriNOCI - Nella mattinata di ieri, 27 luglio, presso il Chiostro delle Clarisse, alle ore 11:30 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di “Chiostri, inchiostri e Claustri”, il festival letterario che si volgerà a Noci nelle serate del 31 luglio, 1 e 2 agosto.

L’evento, sotto la direzione artistica del senatore Piero Liuzzi è organizzato con il patrocinio del Comune di Noci in sinergica collaborazione con tante importanti associazioni culturali presenti sul territorio, quali ad esempio: Vivere d’Arte Eventi, Pugliè, Lunedì Letterario, i Presìdi del Libro, Noci My Destination, le librerie Mondadori Point e Fatti di Carta (media partner Noci Gazzettino). A parlare degli obiettivi che la tre giorni di questo festival della lettura e della cultura si propone sono stati il senatore Liuzzi, il primo cittadino, Domenico Nisi, Mariano Lippolis (Consigliere comunale con delega alla Cultura) e la segretaria organizzativa Monica Bruno.

07 28 ConferezaChiostriInchiostriClaustri.jpg2Il senatore Liuzzi ha voluto subito chiarire il significato del titolo scelto per la manifestazione. “Abbiamo fortemente voluto richiamare elementi fondamentali per la nostra identità nocese, quali appunto i Chiostri e i Claustri. Gli inchiostri invece sono il mezzo con cui trova espressione quella vocazione letteraria che ci consente di volare. Credo che il Covid ci abbia resi in qualche modo più consapevoli del valore della cultura. Per questo motivo preferisco riferirmi a questa manifestazione come ad un festival delle letture e della cultura, più che come a un evento letterario. Mi piace immaginare che questa sia la prima di tante altre future edizioni, di anno in anno pefezionate!”- ha specificato il direttore artistico dell’evento. Come sottolineato dalla dott.ssa Monica Bruno, il cuore pulsante della tre giorni all’insegna della cultura sarà il bellissimo Centro Storico di Noci, suddiviso in quattro aree strategiche: Largo Sottotenente Rotolo, Largo Portanuova, Largo Pietro Gioia e Largo Santo spirito. Sarà d’obbligo il più rigoroso rispetto delle norme anti Covid tutt’ora vigenti: ingresso con mascherina, da indossare fino al raggiungimento della propria postazione, misurazione della temperatura con termoscanner e gel igienizzante all’entrata. L’evento sarà aperto a tutti fino ad esaurimento posti. Chi tuttavia volesse avere la certezza di non perdersi l’incontro con uno dei suoi autori preferiti, può prenotare rivolgendosi a questo numero: 3884066997.La prenotazione è assolutamente gratuita.

Saranno in totale 45 gli appuntamenti previsti durante le tre serate, che prenderanno il via a partire dalle 19:00 per concludersi a mezzanotte inoltrata. Ricchissimo il parterre di prestigiosi ospiti del mondo della letteratura, dell’arte e dello spettacolo. Per quanto concerne i libri presentati, ogni genere letterario troverà spazio: dalla letteratura per bambini e ragazzi al noire, passando per il romanzo storico senza tralasciare l’amore narrato nelle sue molteplici sfaccettature. Anche la poesia, che purtroppo annovera sempre meno lettori, farà ampiamente sentire la sua voce e la sua ancora attuale forza. Per far venire “l’acquolina in bocca” ai cittadini sono stati resi noti solo alcuni dei grandi nomi del giornalismo, della letteratura e dello spettacolo che si avvicenderanno durante le tre serate: Francesco Carofiglio, Massimo Bray, Erica Mou, Gabriella Genisi, Livio Minafra, Domenico Ribatti, Trifone Gargano, Grazia Procino, Antonella Maddalena, Onofrio Pagone, Davide Grittani, Stefania Meneghella, Tommaso Landolfo, Tommaso Occhiogrosso, Chiara Liuzzi. Sarà la musica a decretare in bellezza il finale di ogni serata, con tre imperdibili concerti. Il 31 luglio ci sarà un emozionante tributo a uno dei cantautori più amati di sempre, il grande Fabrizio De Andrè con “Anime Salve”, il 1 agosto si terrà il concerto “Un mondo sognato” in omaggio al cantautore Ivano Fossati e al poeta Cesare Pavese. Domenica 2 agosto, a partire dalle 23:00, sarà il concerto del cantautore tarantino Renzo Rubino a segnare la chiusura del festival. Un festival della cultura non può non abbracciare anche la fotografia, immediata espressione di emozioni, stati d’animo e momenti storici. Presso il Chiostro delle Clarisse sarà visitabile la mostra dal titolo “Lo stato sociale della fotografia” a cura di Antonello Di Gennaro e Tommaso Putignano. A Palazzo della Corte, invece, saranno allestite due mostre: “Illusioni”, di Pierpaolo Miccolis e “Tra POP e realtà”, di Luigi Notarnicola. Presso Spaace, in via Aldo Moro, ci sarà uno straordinario omaggio al compianto Maestro Ennio Morricone. La mostra si intitolerà appunto “Ciao Ennio”: un saluto sentito e informale, indice di un voler continuare a sentire il grande compositore come un membro della comunità nocese. Una comunità a cui Morricone è appartenuto, durante la sua visita a Noci nel giugno 2005, integrandosi perfettamente e dimostrando di apprezzare il nostro buon cibo e la nostra cultura. In conclusione della conferenza stampa, il consigliere Mariano Lippolis ha prospettato l’urgenza, in un difficile periodo di ripresa, di organizzare eventi a valenza comunitaria capaci di produrre pensiero.
Il sindaco Nisi ha ribadito invece la piacevolezza di tornare a condividere ciò che ci ha aiutati in qualche modo a trascorrere le interminabili giornate durante il periodo di lockdown, come la lettura di un buon libro e l’ascolto della musica. A detta del primo cittadino, occorrerebbero figure capaci di fare della cultura un’attività di impresa.
Non ci resta che invitare i nostri lettori a consultare per ogni ulteriore dettaglio o chiarimento la pagina facebook dedicata all’evento: paginafacebookdedicata che sarà costantemente aggiornata. In alternativa è possibile scrivere all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure rivolgersi al numero: 080-4978481

© RIPRODUZIONE RISERVATA