Stampa
In: Musica

08 03bbf 18NOCI (Bari) - È festa per il BucoBum Festival. Giunge nel 2018, alla sua decima edizione, la vetrina dedicata alle canzoni del nostro tempo, organizzata a Noci dall’omonima Associazione Culturale.

Nato nel 2009 come occasione di incontro e palcoscenico per giovani esponenti del cantautorato italiano, il festival ha visto susseguirsi nei suoi cartelloni - con una lungimiranza esplicativa dell’attenzione artistica che l’associazione riserva alle novità della scena cantautorale - nomi della musica indipendente italiana quali Dente, Motta, TheGiornalisti, Levante, Dimartino e tanti altri ancora: artisti allora poco noti al grande pubblico che hanno successivamente raggiunto a pieno merito traguardi alti ed importanti della canzone italiana.

L’edizione 2018 del BucoBum Festival ha il duplice obiettivo di continuare nel solco tracciato in questi lunghi dieci anni, conservando il proprio tratto distintivo di festival dedicato alla canzone, alla scrittura e ad un certo modo di intendere la musica. Quest’anno, inoltre, BucoBum celebrerà il proprio decimo compleanno con una “grande festa” che coinvolgerà le realtà associative con cui condivide, oltre all’importante legame con il proprio territorio, visioni e contenuti.

Ed è proprio da quest’ultimo presupposto che nasce la prima serata del festival, in programma lunedì 13 agosto presso Masseria La Mandra, in cui si esibirà l’artista scommessa di BucoBum del 2018: SERGIO BEERCOCK, cantautore italo-britannico classe '90, artista poliedrico che si muove con disinvoltura tra musica e teatro, nonché formidabile polistrumentista. Il primo appuntamento del festival sarà dedicato alla collaborazione con le associazioni nocesi e si avvarrà del sostegno logistico-organizzativo di Agricultura e di ulteriori interventi artistici, oltre il concerto di Beercock, curati dalle Associazioni ViaGluck e Vocoder. Un momento di incontro tra tutte quelle realtà che, nate dopo BucoBum, oggi forniscono alla nostra comunità forti stimoli sotto forma di eventi culturali e servizi per la città, a conferma dell’esistenza di un fermento di giovani volontari che sanno impegnarsi insieme per il bene comune.

Anche quest’anno il festival ha un occhio speciale per gli artisti emergenti. Esiste ancora, fuori dai risonanti circuiti ufficiali, una scena musicale nuova e discreta fatta di giovani leve della canzone che conservano, ancora lontane dai riflettori, la bellezza e l’autenticità del fare musica. Sergio Beercock è senza dubbio un rappresentante di questa autentica bellezza. Delicato e allo stesso tempo travolgente, questo talento, sebbene apparentemente più esotico rispetto alle abituali proposte di BucoBum per via dell’uso della lingua inglese, si è fatto strada tra vari possibili nomi di questo cartellone 2018 per la sua incredibile sensibilità e profondità artistica che BucoBum scommette riuscirà ad incantare il pubblico che non ha ancora avuto il piacere di ascoltarlo.

Dopo l’esperienza positiva degli ultimi anni, anche nel 2018 il festival tornerà ad animare il cuore del paese, con l’intento di valorizzare attraverso la musica il patrimonio storico-artistico della nostra città.
Un grande concerto per festeggiare i 10 anni di attività dell’Associazione, che si terrà lunedì 20 agosto in Piazza Garibaldi, con il sostegno del Comune di Noci, con un artista che ben incarna lo spirito di BucoBum, quello stesso spirito immutato dal 2009 ad oggi, quello che celebra le “canzoni italiane del nostro tempo”. Chi meglio di BOBO RONDELLI nello spirito così come nella scrittura incarna i valori cari a BucoBum? Cantautore, poeta, attore e performer livornese classe 1963, è autore di testi introspettivi ed ironici, specchio di una cultura, quella toscana, che racchiude un modo di essere cinico e spassionato. Irriverente ma al tempo stesso dotato di una rara sensibilità, Rondelli conserva un’autonomia rispetto al mercato musicale italiano, fuori dai circuiti “alla moda” all’interno dei quali è approdata anche la musica “indipendente”, in uno scenario completamente differente rispetto a quello di dieci anni fa.

A latere del festival un appuntamento speciale è previsto per sabato 18 agosto. Grazie alla collaborazione con Loco52, nello spazio adiacente la stazione FSE, ci sarà la proiezione del road-movie “L’UOMO CHE AVEVA PICCHIATO LA TESTA” che il regista Paolo Virzì ha dedicato a Bobo Rondelli, uscito nel 2009, che vede la partecipazione dello stesso Virzì, di Stefano Bollani, Paolo Mingone, Paolo Ruffini e tanti altri.

Seguirà la decima edizione del BucoBum Festival in tutti i suoi appuntamenti la web-radio Yes We Radio.

BUCOBUM FESTIVAL 2018

13 agosto 2018 – Masseria La Mandra – ore 21.30
SERGIO BEERCOCK in concerto
Ingresso € 5
In collaborazione con AgriCultura – ViaGluck – Vocoder

18 agosto 2018 – Sede Loco52 (Stazione FSE Noci) – ore 20.00
L’UOMO CHE AVEVA PICCHIATO LA TESTA
Un film di Paolo Virzì con Bobo Rondelli
Ingresso gratuito
In collaborazione con Loco 52

20 agosto 2018 – Piazza Garibaldi – ore 22.00
BOBO RONDELLI in concerto
Ingresso gratuito
Con il sostegno del Comune di Noci

© RIPRODUZIONE RISERVATA