Stampa
In: Musica

08 26 ventanas duoNOCI (Bari) - Una finestra aperta verso nuovi orizzonti, un viaggio lungo la cultura Mediterranea: queste le direttrici fondamentali del concerto di “Ventanas Duo” che si è tenuto lo scorso 24 agosto presso il Chiostro di San Domenico. L’ evento è rientrato nella programmazione di Barsento Arte, manifestazione promossa dall’ associazione Luminares.

Il nostro territorio, come quello di tutta la Puglia, è indissolubilmente legato al Mar Mediterraneo come luogo di scambio di merci, culture e idee. Non fa eccezione il sito di Barsento, crocevia il cui legame con il Mediterraneo è fortemente sottolineato dalla seconda edizione di Barsento Arte. Lo scorso 24 agosto, infatti, è andato in scena presso il Chiostro di San Domenico il concerto “Ventanas Duo - cantus”, che si è caratterizzato come un vero e proprio viaggio (non tanto geografico, quanto culturale) lungo il Mediterraneo. Il duo “Ventanas” (finestra in spagnolo, ndr) è composto da Fabrizio Piepoli (voce, chitarra e santur) e Vito Maria Laforgia (viola da gamba, rubab): i due musicisti pugliesi sono accomunati proprio dal piacere per la musica d’improvvisazione e dalla passione per le musiche ancestrali del bacino mediterraneo. Questi canti e queste melodie, le cui origini si perdono all’ alba dei tempi, sono state eseguite in chiave contemporanea, servendosi sia di strumenti musicali antichissimi sia di nuovi mezzi musicali. Una loop station, ad esempio, ha reso possibile alla voce unica di Piepoli di moltiplicarsi, individuando armonie del tutto nuove e inaspettate. Allo stesso modo, l’ impiego di strumenti musicali antichi (quale è la Viola da Gamba) per eseguire brani musicali moderni, ha permesso a Laforgia di ottenere suggestioni blues che uniscono il contemporaneo e l’ ancestrale.

Nella giornata del 24 agosto avrebbe dovuto tenersi una ciclopasseggiata a cura di Legambiente e cooperativa Serapia che, causa maltempo, è stata rimandata all’ 1 settembre.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA