Stampa
In: Musica

07 15 CarlottaDaliaInConcerto 8NOCI (Bari) -Grandissimo successo per il concerto di chitarra classica tenuto a Noci lo scorso 14 luglio da Carlotta Dalia. Per scongiurare eventuali “capricci” del meteo, si è deciso di spostare precauzionalmente la location da Largo Torre al Chiostro delle Clarisse. La performance musicale ha preso il via a partire dalle 21:15, presentata dal direttore della Biblioteca Comunale, Giuseppe Basile. Hanno ringraziato e salutato la platea anche Mario Gioia, direttore dell’Atelier Chitarristico Laudense e l’assessore Natale Conforti. Il concerto è il risultato della serrata collaborazione tra Pro Loco, Atelier chitarristico Laudense e Amministrazione Comunale.
A conferma dell’intenzione di proporre al pubblico musica chitarristica non solo di elevatissima qualità, ma anche di carattere sempre più internazionale, molti ricorderanno le esibizioni degli anni passati. A susseguirsi sul palco erano stati la peruviana Angelica Rodriguez, il romano Gian Marco Ciampa e la milanese Federica Canta.
Quest’anno è toccato alla toscana Carlotta Dalia, originaria appunto di Grosseto.


07 15 CarlottaDaliaInConcerto 4Carlotta è giovanissima ma la forza della passione nei confronti della musica l’ha già resa affermatissima. Una passione che è nata e cresciuta assieme a lei, e che emerge con forza dalla tenera età di otto anni, quando la Dalia inizia a studiare chitarra classica. Quattro anni più tardi, tiene il suo primo recital solistico. A 16 arriva il suo primo CD, dal titolo “Gran solo”. Oltre che in giro per l’Italia, l'artista ha portato la sua musica e il suo talento in giro per diverse nazioni: Spagna, Germania, Austria, Portogallo, Polonia, Ungheria, Svezia e Giappone. Esercitare a livelli altissimi la sua passione musicale, non ha impedito alla Dalia di continuare a studiare: frequenta infatti l’Istituto superiore di studi musicali “Luigi Boccherini” di Lucca. Il maestro Bruno Battisti D’Amario l’ha definita, a ragion veduta “un fenomeno d’eccellenza”.


Elaborati e di grande spessore i brani eseguiti:
07 15 CarlottaDaliaInConcerto 3-Domenico Scarlatti: Sonata K14
-Fernando Sor: Gran Solo op. 14
-Mario Castelnuovo-Tedesco: Capricci
-XX “Obsequio a el maestro”
e XVIII “El sueno de la razon produce monstrous”
-Leo Brouwer: Hika
-Johann Sebastian Bach: Ciaccona.
Brani che, diciamoci la verità, avrebbero intimidito un po’ chiunque, specialmente una ragazza così giovane. Non Carlotta però: l’artista li ha eseguiti con una sconcertante e appassionata naturalezza, accarezzando le corde della sua chitarra con tocco davvero angelico, di una dolcezza quasi sovrannaturale. Chiunque l’abbia ascoltata, mentre suonava quasi come se fosse in trans, completamente pervasa e “posseduta” dalla musica, ha sicuramente sentito vibrare anche le corde della sua anima.

07 15 CarlottaDaliaInConcerto 2E quando la musica produce quel tipo di vibrazioni, significa che ha decisamente centrato il suo obiettivo.

A fine serata, sono stati disponibili all'acquisto dei CD dell'artista, per chi avesse desiderato godere della sua musica in ogni momento nell'intiimità delle mura domestiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA