Stampa
In: Musica

07 28 FestivalInternazionaledelFolklore 1 copyNOCI (Bari) - Il 3 agosto, in Piazza Garibaldi, si svolgerà la XXXII edizione del Festival Internazionale del Folklore, organizzato dal Gruppo Folk “La Murgia-Don Vito Palattella”. In 32 anni, il Festival ha ospitato le tradizioni musicali del mondo intero, dalla Cina a Panama, passando per la Nuova Zelanda. Quest’anno, toccherà al Brasile, con il gruppo Balè Folklorico “S.I.S.A.S” Pocinhos di Paraiba e alla Slovenia, rappresentata dal Gruppo Folklorno Drustivo “Val Piran” di Pirano. A loro si affiancherà naturalmente l’Italia, rappresentata dal Gruppo Folk “La Murgia-Don Vito Palattella”, in veste di partecipante oltre che organizzativa. La serata sarà introdotta da Paolo Liuzzi ed è atteso anhe Benito Ripoli, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari.

07 28 FestivalInternazionaledelFolklore 2 copyAlle ore 18:00 del prossimo 3 agosto i vari gruppi si ritroveranno in Piazza Garibaldi, e da qui sfileranno ciascuno con il proprio stendardo e con i propri costumi per le vie del paese. Questo l’itinerario che seguirà la sfilata: Piazza Garibaldi; Via Porta Putignano; Piazza Plebiscito; Via Porta Barsenti; Via Calvario; Via S. Domenico; Via Principe Umberto. Intorno alle 19:00, i gruppi faranno ritorno in Piazza Garibaldi, dove sarà già allestito il palco che ospiterà “Il cuore musicale” della serata, presentata da Paolo Liuzzi. E’ atteso anche Benito Ripoli, Presidente Nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari. La lunga e vivace serata, straripante d’allegria, culminerà con l’assegnazione di un trofeo a ciascun gruppo.
Onofrio Ritella, presidente del Gruppo Folk “La Murgia-Don Vito Palattella”, tiene infatti a ricordare: “Non è una competizione, nessuno vince o perde. Lo scopo della rassegna, oltre al divertire, è quello di far conoscere ed apprezzare alla cittadinanza anche le tradizioni popolari e musicali di altri paesi, in modo da poter allargare i propri orizzonti”. 
Se volete dunque fare un lunghissimo viaggio che vi porterà in Brasile ed in Slovenia, senza però muovervi da Noci, “save the date!”

© RIPRODUZIONE RISERVATA