Stampa
In: Storia locale

11 19convegnoliceogiulioesposito1NOCI (Bari) – È giunta al termine, lo scorso venerdì 16 novembre, la rassegna di convegni lanciata dal Liceo Da Vinci di Noci per festeggiare i 50 anni di attività sul territorio. Dopo i convegni dedicati a La nascita del Liceo Scientifico nel contesto storico culturale degli anni ’60 e L’evoluzione e la trasformazione dell’istituzione liceale – dalla Scuola Magistrale alla Notte del LES, la terza ed ultima giornata del convegno intitola Dal passato al futuro: gli studenti “leggono” la ricerca storica del prof. Giulio Esposito è ruotata intorno ad una figura tanto cara alla comunità scolastica, il compianto prof. Giulio Esposito, già professore di questo istituto, cui dedicò ricerche storiche ed un approfondimento sugli anni della fondazione.

Partendo da questo testo infatti studenti, professori, amici ricercatori hanno potuto spendere qualche riflessione sulla figura del prof.Esposito: a partire dall’incipit del moderatore prof. Novembre passando per il prof. Raffaele Pellegrino Docente del Liceo “Leonardo da Vinci“ di Noci, Giuseppe Basile Direttore della Biblioteca comunale "Mons. A. Amatulli" di Noci, Aldo Muciaccia IPSAIC Istituto Pugliese per la Storia dell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea e Vito Antonio Leuzzi IPSAIC Istituto Pugliese per la Storia dell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea.

11 19convegnoliceogiulioesposito2

Agli studenti il compito di presentere il testo di Giulio Esposito IL LICEO SCIENTIFICO “LEONARDO DA VINCI” DI NOCI - Gli anni della fondazione 1967-1975 leggendo brani, talvolta accompagnati dal pianoforte.

L’ultima parola alla prof. Rosa Roberto Dirigente Scolastica IIS “Leonardo da Vinci - A. Agherbino” alla quale è toccato relazionare su Il presente ed il futuro degli istituti superiori a Noci.

GIULIO ESPOSITO - Docente di storia e filosofia negli istituti superiori, aveva prestato servizio negli ultimi anni della sua vita al liceo scientifico “Leonardo da Vinci” di Noci dove era molto amato dai suoi studenti. Il prof. Esposito aveva da lungo tempo intrapreso il percorso parallelo dell’insegnamento e della ricerca storica. Ricercatore dell’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea (IPSAIC), è stato autore di numerosi studi e pubblicazioni sulla storia del Novecento pugliese. Si ricordi, tra i tanti, “Scuola e Società a Noci (1942-46) – Un percorso attraverso le carte d’archivio” (2006). L’ultima uscita pubblica risale a settembre 2014 dove, nonostante la malattia, con forza e tenacia ha preso parte al ciclo di convegni storici organizzato dall’associazione culturale “G. Albanese” “Settembre in Santa Chiara”. Esposito, nonostante la sua malattia, non aveva mai smesso la sua attività da ricercatore storico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA