Stampa
In: Premio NOCI

09 11 Premio Noci. BannerNOCI - La cerimonia di premiazione della 15^ edizione del “Premio Noci per la storia locale”, relativa al triennio 2019-2021, già fissata per il 10 settembre scorso, per ragioni di opportunità e imparzialità, è stata però rinviata a ottobre a causa della imprevista e imprevedibile indizione dei comizi elettorali per il 25 settembre e della conseguente campagna elettorale, che vede in campo anche lo stesso Sindaco di Noci.

Ricordiamo che il “Premio” si articola in tre sezioni. Alla prima, riservata a opere e a tesi sulla storia di Noci e dotata del premio di  €  2.000,00, hanno partecipato 5 lavori; la seconda sezione, riservata a opere sulla storia dell'area circostante a Noci e dotata del  premio di € 1.500,00, ha visto la partecipazione di ben 14 lavori; la terza sezione “Giulio Esposito”, riservata ad articoli o brevi opere  sulla storia di Noci redatti da  giovani e  dotata  del  premio di € 350,00 offerto dalla famiglia Lattarulo, ha visto un solo lavoro partecipante.

La Commissione esaminatrice, composta da Domenico Nisi (sindaco di Noci, presidente), Domenico Blasi (direttore del gruppo Umanesimo della pietra), Anna Gervasio (direttrice dell’Istituto pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea), Enrica Simonetti (giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno e scrittrice) e Pietro Sisto (docente di letteratura italiana presso l’Università di Bari), ha ultimato i propri lavori e la Giunta comunale ha già preso atto dei risultati e individuato i vincitori delle tre sezioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA