Stampa
In: Ricerche e studi

09-03-Santa-Chiara-frontNOCI (Bari) - Giovedì 15 settembre, con inizio alle ore 18.30 presso il Chiostro delle Clarisse, nel centro storico di Noci, è in programma il secondo incontro del ciclo di conversazioni storiche "Settembre in Santa Chiara". Il tema della serata è "Risorgimento e società in periferia". 

Interverranno Antonello Roberto (studioso di storia locale) e Pasquale Gentile (storico locale) che parleranno rispettivamente su "1820-21. Carbonari e moti costituzionali a Noci" e "Noci risorgimentale - 1848-1865 : territorio, governo, chiesa, cultura". Porgerà un indirizzo di saluto Vittoria Ressa- Presidente del Lions Club Noci, dei Trulli e delle Grotte. Il tradizionale appuntamento è organizzato dal Centro culturale "Giuseppe Albanese" di Noci con il Comune di Noci e la Biblioteca comunale "Mons. A. Amatulli". E' patrocinato dalla Presidenza della Giunta e dall'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e dalla Provincia di Bari. 

Roberto illustrerà come la Carboneria fece proselitismo anche a Noci e chi furono gli aderenti alle "Vendite" locali. Si occuperà dunque dei moti del 1820 e di come si svolsero le elezioni costituzionali di quell'anno e quelle comunali del 1821. Gentile, ripartendo dai moti del 1848, oggetto della conversazione dello scorso anno, traccerà, documenti alla mano, le linee generali della Noci risorgimentale e post-unitaria: l'intricata questione demaniale, l'attività amministrativa con l'alternarsi, al governo cittadino, di uomini di grande personalità, le dispute storico-giuridiche sulla chiesa "collegiata" e le prerogative del Capitolo dei Canonici, l'evolversi della cultura, il progresso del paese e dei suoi uomini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA