Stampa
In: Fiere

09 14fieracicloturismoNOCI (Bari) - Si è parlato ieri (13 settembre) in Fiera del Levante di “Economia, mobilità e turismo in bicicletta”, in un incontro cui ha partecipato, per conto del Comune di Noci, il consigliere Giuseppe Curci. Presenti il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che si è detto fiducioso sulla capacità della nostra Regione ad attrarre tutte le risorse disponibili a disposizione per la mobilità sostenibile, tema questo rispetto al quale l’Amministrazione comunale è intenzionata a porre massima attenzione nella fase di approvazione del nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e per quanto riguarda le politiche che saranno poste in essere per avviare un vero e proprio piano di sviluppo turistico ed economico a livello comunale.

«Qui in Puglia - ha dichiarato l'Assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini - abbiamo ormai incanalato in maniera irreversibile un processo rivoluzionario in tema di mobilità. Abbiamo cominciato avendo una situazione penosissima: le condizioni in cui versava il patrimonio rotabile le conosciamo tutti. Ora a che punto siamo? Abbiamo chiuso un nuovo contratto con Trenitalia che porterà in Puglia entro il 2024, 46 treni nuovi sulla linea gestita da Trenitalia. Altri 30 nuovi treni saranno messi in circolazione dalle ferrovie concesse. Per quanto riguarda il settore ferroviario, oltre al rinnovo del parco rotabile, abbiamo investito somme importanti per la messa in sicurezza dell'intera rete ferroviaria. Inoltre, 400 nuovi pullman percorreranno le strade extraurbane della Puglia, rinnovando il parco rotabile su gomma che ha un’anzianità fino a 28 anni. Abbiamo messo a disposizione dei comuni pugliesi 68 milioni di euro per l'acquisto di bus nuovi per il trasporto urbano. Siamo alle prese con dei bandi per la mobilità sostenibile, che promuovano progetti di realizzazione di corsie preferenziali, i semafori intelligenti, per smaltire il traffico e incentivare l’utilizzo del mezzo pubblico. Accanto tutto questo – ha aggiunto l’Assessore Giannini, ­– abbiamo introdotto un concetto della mobilità ciclistica innovativo rispetto al passato: consideriamo la bicicletta come mezzo di trasporto e non più come mezzo per la pratica sportiva o per il tempo libero. La bicicletta è un segmento del circuito della intermodalità, difatti, i treni dei pullman saranno dotati di sistemi per il trasporto delle biciclette. Abbiamo fatto questa rivoluzione considerando anche il fatto che l'authority per il trasporto ci impone determinate attenzioni: l'accessibilità la sicurezza e la sostenibilità finanziaria. La bicicletta è un pezzo importante del trasporto pubblico locale soprattutto per decongestionare le aree urbane e per migliorare la qualità ambientale. Con il Piano regionale dei trasporti, per la prima volta in Puglia la bicicletta avuto un'ampia considerazione: abbiamo previsto la realizzazione di 29 velostazioni e ci siamo impegnati per inserire la Puglia nei circuiti delle ciclovia nazionali ed internazionali».

La mobilità ciclistica è una grande opportunità per il nostro territorio, così come ha giustamente detto anche l’Assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone, che permette di connettere tra loro le comunità, promuovere un turismo lento e generare nuova economia.

09 14fieracicloturismo1«L’incontro ha fornito la possibilità di conoscere il fenomeno, sempre più in evoluzione, del cicloturismo e di come la “bikeconomy” sia una realtà in costante crescita – commenta il consigliere Curci, che ha seguita l’evento. – La Puglia ed il nostro territorio hanno tutte le carte in regola per ospitare questo movimento turistico, indirizzando tale fenomeno come spinta verso un’economia nuova ed innovativa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA