Stampa
In: Consiglio Comunale

10 16 consiglioNOCI (Bari) - Giovedì scorso il consiglio comunale ha approvato due delibere importanti: il Documento Unico di Programmazione (DUP) per il triennio della programmazione Finanziaria 2017/2019 e la richiesta di permesso di costruire in deroga per la realizzazione di un mulino in ampliamento di attività esistente.

La maggioranza in consiglio è stata presente con il sindaco Domenico Nisi, il presidente del consiglio Stanislao Morea, i consiglieri Notarnicola e Plantone (PD), Mezzapesa (Noci per Nisi), Tinelli (Cambio per Restare), Lippolis (Sinistra), Mastropasqua (Modello Noci), Martellotta (Gruppo Autonomo Indipendente), e Gigante (Indipendente). Assente il consigliere D'Onghia (Modello Noci). La minoranza presente con Colonna (M5S), Lobianco (Forza Italia), D'Aprile (Conservatori e Riformisti), Recchia (Movimento Schittulli). Assente Conforti (NCD).

DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE - Approvazione immediata per i verbali delle sedute precedenti e passaggio alla relazione ed approvazione del DUP. Relazione del sindaco Nisi al posto dell'assessore Lippolis (assente per malattia). Nisi ha ribadito che il documento in discussione sarà deliberato nella stesura definitiva entro novembre con l'approvazione della nota di aggiornamento al DUP in cui si potrà essere più analitici anche a seguito della definizione della manovra finanziaria che darà qualche certezza in più sul fronte delle entrate. Lobianco (FI) ha contestato l'esiguità dei fondi stanziati nel DUP per turismo, agricoltura, e famiglie augurandosi maggiori poste nel documento definitivo. Colonna (M5S) ha contestato la mancanza di fondi per il sociale. Rassicurazioni del sindaco il quale ha ribadito che si è in attesa di recepire fondi regionali e nazionali con cui rimpinguare gli stanziamenti. La delibera passa con 10 voti a favore, 3 contrari (M5S, CoR e FI), ed 1 astenuto (Movimento Schittulli).

PERMESSO DI COSTRUIRE IN DEROGA DOPO 9 ANNI - L'assessore e vicesindaco Marino Gentile ha relazionato sulla richiesta di permesso di costruire in deroga per la realizzazione di un mulino in ampliamento di attività esistente da parte del sig. Fusillo Giuseppe. L'assessore ha ripercorso tutte le difficoltà dell'iter autorizzativo che è durato ben 9 anni. La maggioranza, per voce della consigliera Martellotta, esprime parere favorevole su un intervento che sarebbe già dovuto essere approvato negli scorsi anni e che solo ora si sblocca. La delibera passa con 9 voti a favore (8 della maggioranza più D'Aprile della minoranza. Mezzapesa e F. Notarnicola abbandonano l'aula al momento del voto) ed 1 astenuto (Movimento Schittulli). Gli altri membri della minoranza (M5S, FI) abbandonano l'aula al momento del voto. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA