Stampa
In: Consiglio Comunale

08 02consigliocomunale31luglioNOCI (Bari) - Si è riunito, in data  31 luglio, il Consiglio Comunale. Dopo la lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti del 29/03/2019 e del 7/5/2019, la massima assise ha ratificato la deliberazione della Giunta Comunale n. 68 dell’11 luglio 2019 avente ad oggetto “Variazione al bilancio di previsione 2019-2021 assunta con i poteri del Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 175 c. 4 del D.Lgs. 267/2000”.

La variazione va nell’ottica di affrontare alcune questioni di particolare urgenza rispetto alla manutenzione di strade, marciapiedi e verde pubblico, in continuità con le attività già in corso in questi giorni. In particolare sono stati stanziati 200mila euro per le manutenzioni stradali, 100mila euro per la sistemazione straordinaria verde pubblico, tramite interventi in aggiunta a quelli già programmati e 206mila euro per la sistemazione del Campo sportivo De Luca Resta con l’avanzo di amministrazione 2018; 50mila per l’acquisizione di aree sottoposte a procedure espropriative e 40mila euro per la progettazione.

I punti dal 3 al 16 all’ordine del giorno riguardavano atti con i quali il Consiglio Comunale ha preso atto delle sentenze nelle quali il Comune di Noci è risultato soccombente. Si tratta di attività dovuta, che si inserisce peraltro nell’azione di ricognizione generale e di azzeramento del contenzioso in essere.

È stato quindi approvato l’assestamento generale di bilancio 2019-2021. L’art. 193 del TUEL dispone, infatti, che con periodicità stabilita dal regolamento di contabilità dell’Ente locale, e comunque almeno una volta entro il 31 luglio di ciascun anno, l’organo consiliare debba provvedere con delibera a dare atto del permanere degli equilibri generali di bilancio. Con l’atto approvato non sono state adottate variazioni. Pertanto il Bilancio risulta in equilibrio e gli stanziamenti previsti nel Bilancio di previsione 2019 risultano sufficienti e idonei per il perseguimento degli obiettivi programmatici dell’amministrazione.

Infine sono state approvate alcune integrazioni alla Delibera consiliare 38/2016 avente ad oggetto “Aggiornamento programma pluriennale di attuazione nuovo PdZ – legge 167/62 ss.mm.ii.”. Si tratta sostanzialmente dell’assegnazione di due lotti nell’ambito del programma pluriennale di attuazione dell’edilizia residenziale pubblica. Tale atto ha consentito di aprire un momento di riflessione su quello che sarà il futuro assetto urbanistico della città, ed in particolare delle zone C, relative ad ambiti insediativi destinati a nuovi impianti. Riflessione conformata ai principi di economicità tanto in relazione all’uso del territorio che alla tipologia edilizia prevista nelle zone di completamento ed ai relativi costi di costruzione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA