Stampa
In: Consiglio Comunale

08 02consigliocomunale31luglioNOCI (Bari) - Si è riunito, lo scorso 27 dicembre, l’ultimo Consiglio Comunale del 2019. Dopo l’approvazione dei verbali della precedente seduta del 7 ottobre scorso, si è entrati nel vivo dell’ordine del giorno.

Al primo punto, la razionalizzazione periodica delle partecipazioni societarie possedute con contestuale individuazione delle partecipazioni oggetto di dismissione, così come disposto all’Art. 20 del TUSP. Si tratta di un atto obbligatorio, in quanto i Comuni sono tenuti ad effettuare un’analisi dell’assetto delle società in cui detiene partecipazioni, dirette o indirette, al 31 dicembre 2018, tenendo conto dell’efficiente gestione delle partecipazioni pubbliche, della tutela e promozione della concorrenza e del mercato, nonché della razionalizzazione e riduzione della spesa pubblica.

Si evidenzia che l’Ente non detiene alcuna partecipazione totale, maggioritaria o di controllo tale da poter determinare autonomamente le politiche e gli indirizzi strategici, ivi compresi i provvedimenti di scioglimento o liquidazione, fusione, trasformazione ovvero di modifica degli assetti societari né detiene quote in società a partecipazione indiretta. Al fine di proporre il mantenimento delle partecipazioni si è proceduto dunque alla valutazione in ordine alla situazione economico-patrimoniale delle società partecipate per evidenziare i potenziali riflessi che le stesse potrebbero produrre sul bilancio dell’Ente.

Pertanto sono state riconfermate le partecipazioni dell’Ente a:
• Società Consortile “Gal Terra dei Trulli e di Barsento Scarl”
• Società Consortile “Patto Territoriale Polis Scarl”
• Società denominata “Murgia Sviluppo Scarl”

Si è ritenuto, invece, di procedere con l’alienazione o, in mancanza di soggetti interessati all’acquisto, con l’esercizio del diritto di recesso, delle quote possedute nella Società AITA in liquidazione, poiché i servizi offerti non rientrano tra quelli “indispensabili al perseguimento delle finalità istituzionali” dell’Ente.
Il provvedimento è stato approvato con 9 voti favorevoli e 6 astenuti.

Al secondo punto, l’approvazione dello schema di convezione per la Gestione Associata dello Sportello Unico delle Attività Produttive. Come è noto, fra le funzioni amministrative che i Comuni hanno, vi sono quelle che riguardano la realizzazione, l’ampliamento, la cessazione, la riattivazione, la localizzazione e la rilocalizzazione di impianti produttivi, anche in forma associata. Il comune di Noci ha aderito nel 2014 allo schema di Convenzione per la Gestione Associata dello SUAP attraverso la stipula di un contratto di servizio con la Murgia Sviluppo Scarl, in cui il Comune di Altamura risulta Ente capofila. Oggi si rende necessario, per i Comuni aderenti, rinnovare quella convenzione poiché, in seguito ad aggiornamenti normativi, occorre aggiornare lo schema di convenzione, il prospetto per la ripartizione e costituzione di un fondo di rotazione per le spese legali e quindi lo schema di contratto di servizio.

Il provvedimento è stato approvato con 9 voti favorevoli e 6 astenuti. Al Sindaco o suo delegato è stato dato incarico di procedere alla stipula e sottoscrizione di detto atto.

L’intero Consiglio Comunale coglie l’occasione per fare a tutti i nocesi gli auguri di Buon Anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA