Stampa
In: Consiglio Comunale

07 10 ComunicatoNotarnicolaNOCI - Riceviamo e pubblichiamo da parte del Presidente del Consiglio Comunlae, Fabrizio Notarnicola in merito al conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre.

"Il nostro Comune si è sempre distinto per la sua propensione all’accoglienza e al rispetto della diversità. Lo hanno confermato le numerose iniziative solidali, di buona accoglienza e di integrazione che negli anni si sono susseguite sul nostro territorio. Tra qualche giorno, con il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, come comunità muoveremo un nuovo e importante passo lungo la strada del rispetto dei diritti e delle libertà individuali. Mi riempie d’orgoglio che anche a Noci ferva un simile interesse verso l’argomento, così come che la richiesta per la cittadinanza sia arrivata da associazioni culturali e da privati, dunque dalla parte attiva della cittadinanza. Il prossimo 15 luglio a partire dalle 9:30 e in concomitanza con la prossima seduta consiliare saremo pronti a porre un accento importante sull’iniziativa, concedendo la cittadinanza ad un simbolo vivente delle persecuzioni razziali, nonché della lotta alle discriminazioni come la Segre. La concessione della cittadinanza arriva al termine di una discussione che ha richiesto tempo e confronto, non per ostruzionismo da parte di qualcuno, ma perché come amministrazione avevamo tutto l’interesse affinché l’iniziativa non passasse come un semplice spot, inaugurando un percorso di idee che coinvolgesse la cittadinanza e in particolare gli studenti, ampliando la lente del dibattito su qualsiasi situazione di violazione della libertà dell’individuo. Come Presidente del Consiglio sento di dover porgere l’invito alle associazioni e ai privati che hanno sostenuto a gran voce l’iniziativa a presenziare alla prossima seduta consiliare, affinché possano essere fieri di un risultato fortemente voluto e ormai raggiunto che apre una nuova pagina nella storia del nostro paese".

 

Il Presidente del Consiglio Comunale
Fabrizio Notarnicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA